• Google+
  • Commenta
7 settembre 2006

Test di Medicina troppo difficili, le prime lamentele

A Napoli la mattinata delle aspiranti matricole è stata davvero convulsa: sin dalle sei del mattino la zona del Policlinico è risultata A Napoli la mattinata delle aspiranti matricole è stata davvero convulsa: sin dalle sei del mattino la zona del Policlinico è risultata intasata causa alcuni cantieri in strada proprio nei pressi dell’ospedale; così come non è stato tanto facile raggiungere l’altra sede dei test d’ammissione: la Mostra d’Oltremare, dove il traffico è letteralmente impazzito poco dopo le ore sette.
Ma andiamo per ordine. I quiz di Medicina e Chirurgia della Federico II si sono svolti al Secondo Policlinico, dove l’appello generale era fissato per le ore otto, e l’inizio dei test alle ore undici. Tutto è filato liscio ma sono stati davvero tanti quelli arrivati all’ultimo minuto causa il traffico. Le strutture a disposizione delle aspiranti matricole erano ben venti, di cui cinque esterne sottoforma di megatendoni. I 2216 candidati presenti (su 2681 domande) sono stati divisi stranamente per età e non per ordine alfabetico. Di loro, soltanto 263 fortunati entreranno a far parte dei nuovi corsi accademici, a cui si vanno ad aggiungere sette studenti non comunitari residenti all’estero.
Alla Mostra d’Oltremare le prove del Secondo Ateneo: 2217 iscritti per 280 posti, 1902 presenti e quattro infiltrati: infatti al padiglione 6, il test è iniziato in ritardo causa quattro presenti non risultati iscritti in alcun elenco dei prenotati. Nel primo pomeriggio i commenti dei candidati.
Unanime il coro polemico sulla qualità dei quesiti: troppo difficili per un’aspirante universitario. Altri studenti hanno criticato anche le aree di conoscenza proposte nei quiz: chimica, biologia, matematica e fisica, logica e cultura generale. Proprio queste ultime due categorie hanno scatenato l’ira di centinaia di ragazzi: “Ma cosa c’entra la matematica e soprattutto la storia con questo test?” – commenta Antonello G. di Torre del Greco – “ero preparato sulla chimica e sulla biologia, ma quesiti storici non me li sarei mai aspettati davvero”. E mentre inizia il lungo rientro a casa, c’è già chi promette battaglia: numerose erano le voci che circolavano sul fare ricorso causa argomenti non inerenti all’ambito della medicina, ma ancor più erano i ragazzi che hanno semplicemente ironizzato sulla questione.



© Riproduzione Riservata

I commenti sono chiusi.