• Google+
  • Commenta
18 febbraio 2012

Luigi Nicolais è stato nominato presidente del Cnr

Sono fiducioso che insieme potremo fornire il contributo di idee, progetti e speranze di cui il Paese ha bisogno per uscire dalla crisi“.

Sono queste le parole di Luigi Nicolais ai ricercatori dopo essere stato nominato dal Ministro dell’Istruzione Francesco Profumo presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

La notizia è stata comunicata da una nota del Miur stesso. Campano, di classe 1942 e professore emerito di Tecnologia dei Polimeri e di Scienza e Tecnologia dei Materiali dell’Università Federico II, ha iniziato la sua carriera proprio come ricercatore presso il Cnr.

Dalla ricerca, e quindi dalla qualità del lavoro di noi tutti, può nascere un futuro migliore. Conto sulla vostra collaborazione e disponibilità – ha commentato da neopresidente – per rafforzare il ruolo e la funzione di questa istituzione, alla quale sono particolarmente legato per motivi professionali ed umani“.

L’anno scorso il suo nome era nella lista dei possibili candidati alla presidenza, superato dallo stesso Francesco Profumo, scelto da Maria Stella Gelmini.

Con un passato da ministro della Funzione pubblica durante il Governo Prodi e attualmente deputato del Partito Democratico, ha fondato nel Cnr l’Istituto per i materiali compositi e biomedici di cui ha ricoperto la presidenza.

I suoi articoli sulle riviste scientifiche sia italiane che internazionali sono numerose, vantando ben 18 brevetti. E’ stato professore aggiunto nel dipartimento di Ingegniera Chimica nell’Università di Washington a Seattle, incarico ricoperto dal 1981 al 2003, mentre dal 1986 al 2004 ha insegnato nell’istituto di Scienze dei materiali all’Università del Connecticut.

Vorrei ringraziare il ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca Scientifica, Francesco Profumo, per l’incarico conferitomi. E il vertice dell’Ente, in particolare – conclude Nicolaisil vicepresidente, professoressa Maria Cristina Messa, per l’impegnativo lavoro svolto in questo periodo alla guida del Cnr“.

Soddisfazione espressa dal mondo politico, da Raffaello Vignali e Antonio Palmieri del Pd, Lorenzo Cesa dell’Udc e da molti colleghi del Partido Democratico.

Scettici invece Fabrizio Cicchitto, capogruppo del Pdl alla Camera, e Gianni Fava della Lega Nord che hanno espresso l’impressione che la nomina di Nicolais stoni con il Governo Tecnico presieduto da Monti.



© Riproduzione Riservata