• Google+
  • Commenta
20 febbraio 2012

Napolitano incontra l’ UniSS

Università di Sassari

Università di Sassari

Domani 21 febbraio 2012 alle ore 11:00, presso l’Auditorium Comunale di Piazza Cappuccini – Sassari –,  l’Ateneo Uniss riceverà il Presidente della Repubblica nel corso di un’incontro che rappresenta l’apice delle celebrazioni per il 450° anniversario dell’Università di Sassari.

Si prevede una considerevole partecipazione di studenti, docenti e amministrativi dell’Università, oltre al Magnifico Rettore Uniss, Prof. Attilio Mastino, il Sindaco Gianfranco Ganau, il Presidente della Provincia Alessandra Giudici, il Presidente della Regione Ugo Cappellacci, il Presidente del Consiglio Regionale Claudia Lombardo e numerose autorità civili, militari ed ecclesiastiche della Sardegna.

Il programma avrà inizio con l’esecuzione dell’inno nazionale eseguito dall’Orchestra del Conservatorio Statale di Musica “Luigi Canepa”. Proseguirà con il saluto del sindaco Dott. Ganau che consegnerà al Presidente Napolitano una straordinaria onorificenza cittadina: il candeliere d’oro speciale, che lui stesso definisce “massima espressione della storia e della cultura più profonda della nostra città”.

Interverrà, quindi, il Rettore Attilio Mastino che porgerà al capo dello Stato il sigillo d’oro ovvero il riconoscimento più prestigioso attribuito dall’Università di Sassari quale “segno di gratitudine e di stima per una personalità che, in una fase drammatica del nostro Paese, si sta adoperando per ridare fiducia ai nostri giovani perché investano nella formazione, nella cultura e nella ricerca”. Nel 2005 fu conferito al Presidente Cossiga.

Successivamente si prevede l’intervento del Prof. Antonello Mattone, Presidente del comitato per le celebrazioni dei 450 anni e l’introduzione del Prof. Manlio Brigaglia su “L’Università di Sassari nella storia dell’Italia unita”.

Al termine delle celebrazioni il Presidente Napolitano risponderà ad alcune domande che gli potranno rivolgere gli studenti dell’Ateneo.

Infine il gruppo etnomusicologico ICHNUSS dell’Ateneo turritano intonerà il tradizionale inno sardo Su Patriottu Sardu a sos feudatarios.

Daniela Angius



© Riproduzione Riservata

I commenti sono chiusi.