• Google+
  • Commenta
20 febbraio 2012

Ricercatrice italiana scopre le origini della vita

Com’è nata la vita sulla Terra? Quali sono le origini della vita: ecco svelato il segreto da una ricercatrice italiana

Ricerca

Ricerca

Per molti anni, la scienza ha tentato di porre fine a quest’incantevole enigma basandosi solo su teorie ed indizi più o meno vaghi, vagando alla rinfusa tra scartoffie, archivi e reperti archeologici.

Di recente, dopo molti anni di ipotesi, la comunità scientifica ha accolto a gran voce la prima prova sperimentale, ricavata da un’analisi effettuata su di un tipo di meteorite primitivo situato in Antartide.

La ricerca è stata coordinata dalla prof. Sandra Pizzarello, ricercatrice presso l’Università dell’Arizona, e pubblicata su di una nota rivista scientifica statunitense.

Dalle analisi chimiche è emerso che il meteorite ha una composizione del tutto equipollente a quella delle condriti carbonacee, le più antiche forme fossili precipitate sulla Terra e provenienti dal Sistema Solare.

“Siamo riusciti a scoprire- spiega la Pizzarello– che la sua composizione è la più antica rispetto a quella di altri meteoriti. In particolare, le polveri del meteorite hanno rilasciato una cospicua quantità di ammoniaca nel corso delle analisi. E’ molto probabile che l’ammoniaca sia arrivata dallo spazio e che grazie ad essa sia nata la vita”.

Secondo la ricercatrice italiana, la vita si sarebbe sviluppata non solo a causa del potente impatto del meteorite ma soprattutto grazie alle sostanze chimiche sprigionate e rilasciate sul suolo terrestre.



© Riproduzione Riservata

I commenti sono chiusi.