Sicilia

Fav
  • Google+
  • Commenta
26 febbraio 2012

UniPa e il decadimento dello status di studente: l’Ateneo in rivolta

 Gli studenti fuoricorso dell’Università di Palermo si stanno ribellando, ormai da tempo, alle norme secondo cui la decadenza delle iscrizioni ai corsi di laurea, del vecchio ordinamento, verrà applicata a partire dal marzo 2014, qualora non si riesca a conseguire il titolo.

L’iniziativa, prima virtuale, ha già raccolto oltre mille studenti che , ad oggi, correrebbero  il rischio di perdere tutti gli esami sostenuti, trovandosi obbligati a procedere con una nuova immatricolazione, nella migliore delle ipotesi, oppure a lasciar decadere il loro status da studenti.

Se poi si considera che i fuoricorso palermitani sono oltre trentamila, e che tra questi un numero elevato è costituito da studenti lavoratori, si possono ben comprendere l’acredine e l’amarezza che derivano dall’approvazione, da parte del Senato accademico, del provvedimento del 18 gennaio 2011, in cui conferma la regola per la decadenza dello status.

Gli allievi, in sostanza, chiedono al Rettore Roberto Lagalla l’annullamento di tale provvedimento.

L’Ateneo, tuttavia,  mantiene la posizione assunta e ribadisce le decisioni prese in sede di consiglio: il tetto massimo resterà quello previsto per l’anno 2014 e l’attivazione di numerosi corsi di recupero, dovrebbero essere sufficientemente d’ausilio affinché gli studenti possano concludere il percorso accademico nei tempi prestabiliti dal regolamento.