• Google+
  • Commenta
18 marzo 2012

I laureati della Cà Foscari trovano lavoro

I dati del XIV Rapporto Almalaurea, che ha  coinvolto, oltre ben 3400 tra laureati triennali specialistici biennali usciti dall’Università di Venezia Ca’ Foscari nel 2010 e intervistati dopo un anno, affermano: il tasso di occupazione dei neolaureati triennali di Ca’ Foscari ad un anno dalla laurea (titolo conseguito nel 2010), è pari al 49%, un valore superiore alla media nazionale (44%). Il tasso di occupazione dei laureati specialistici di Ca’ Foscari ad un anno dalla laurea è pari al 67%, contro la media nazionale (56%).

L’indagine inoltre rivela che le condizioni di lavoro migliorano nel tempo: i laureati di Ca’ Foscari del intervistati dopo cinque anni raggiungono un tasso di occupazione dell’83%. La stabilità riguarda il 53% dei laureati ed il guadagno è di 1.427 euro mensili netti, valore al di sopra della media nazionale (1.238 euro).  I laureati biennali specialistici di Ca’ Foscari coinvolti nell’indagine a tre anni dal titolo raggiungono un tasso di occupazione dell’81%. Il 10% risulta ancora impegnato nella formazione. Mentre le retribuzioni nominali arrivano, a tre anni, a 1.239 euro mensili netti, poco più della media nazionale (1.227).

Il rettore di Ca’ Foscari Carlo Carraro commenta così: «È certamente positivo verificare nei numeri che il tasso di occupazione degli studenti laureati da Ca’ Foscari è decisamente sopra la media nazionale – afferma il rettore – Un risultato che va a premiare una serie di scelte sia nel campo dell’offerta formativa che in quello, poi, del placement. Il nostro ateneo ha infatti introdotto i corsi di laurea interdisciplinari che incrociano l’economia con lo studio delle lingue o dei beni culturali e ha potenziato l’attività di placement implementando stage e tirocini nelle più grosse realtà aziendali pubbliche e private sia nazionali che internazionali. Mi auguro che tutto questo rappresenti il presupposto per la ripresa del nostro Paese e per il futuro dei nostri giovani che l’Università ha il compito di formare dando loro preparazione e competenze spendibili sul mercato».

Tra gli occupati triennali di Ca’ Foscari (con titolo conseguito nel 2010), il 31% è dedito esclusivamente al lavoro, il 18% coniuga la laurea specialistica con il lavoro, 55% continua gli studi con la laurea specialistica ed il 9% non lavorando e non essendo iscritti alla laurea specialistica, si dichiarano alla ricerca di lavoro.

 



© Riproduzione Riservata