• Google+
  • Commenta
1 marzo 2012

I sapori della cucina sono preferiti all’Università

E’ quanto avviene a Como, dove un gruppo di amici terminati gli studi presso l‘Istituto alberghiero Casnati, hanno pensato di affidare il loro futuro ai fornelli, anziché continuare gli studi universitari. Oggi gli istituti liceali con un notevole calo di iscritti sono sempre più snobbati dai giovani, che forse aspirano a guadagni rapidi e sicuri coniugando una formazione scolastica di tipo pratico, con l’inventiva (l’arte culinaria dei fornelli) nel proporre nuovi piatti per nuove ricette gastronomiche.

L’Università resta un punto sempre più lontano per chi vuole entrare nel mondo del lavoro, come questo gruppo di giovani che con ottimismo cercano di combattere ed esorcizzare la crisi dei consumi in un settore, “quello gastronomico” non ancora colpito.

“La passione sopratutto e la prospettiva di mettere in pratica il proprio talento sul campo del pubblico” questo è quanto dicono Davide Frigerio (19 anni), Riccardo Loni e Andrea Mori (22 anni) che hanno avuto la brillante idea di gestire la trattoria Gerbet sita in via Teresa Ciceri a Como. I ragazzi sono stati formati con l’intento di responsabilizzarsi per la gestione dei locali adibiti a trattoria, avendo cura di determinare un prezzario sul menù, e far quadrare il bilancio della gestione dei locali sulle spese.

L’idea è stata estesa come collaborazione ad altri ragazzi che frequentano ancora l’Istituto Alberghiero, e avvalendosi oltremodo dei preziosi consigli di figure di maggiore esperienza nel campo culinario come gli insegnanti e chef : Elisabetta Frigerio e Mauro Elli.

I tempi cambiano, come cambia anche la cucina, una cucina che malgrado si affidi a nuove ricerche creative, resta pur sempre legata alla cultura gastronomica locale, e alle tradizioni secolari di piatti e prodotti tipici come attrattiva tipica delle regioni del nostro paese, punta d’orgoglio di una cucina (quella mediterranea) famosa in tutto il mondo.

Ma come ci fa notare Andrea (uno dei ragazzi), che ricopre il ruolo di responsabile di sala, le scelte dei piatti spesso possono essere condizionati dai programmi TV ma anche Internet che negli ultimi anni stanno imponendo una cucina fai da te.

Questo ci fa riflettere molto sull’eredità che ci hanno lasciato i nostri padri, una di queste grandi eredità è per l’appunto la cultura gastronomica inserita nel contesto turistico, che aiuterebbe maggiormente il nostro paese ad uscire da una crisi economica contraente per le economie delle famiglie, tutto questo adottando una politica economica più aperta ad una crescita delle aziende per una riqualificazione  del prodotto nazionale.

 



© Riproduzione Riservata

I commenti sono chiusi.