• Google+
  • Commenta
17 marzo 2012

La democrazia è un’utopia?

Può essere in realtà un’utopia la forma di governo più elogiata e desiderata? Può essere solo una bolla di sapone quello in cui tutti crediamo?

Il Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale  e il GEOPEC (Osservatorio geopolitico sulle elite contemporanee)  cercano  di dare una risposta a tali interrogativi organizzando una discussione sul libro La democrazia è una causa persa? di Alfio Mastropaolo.

L’incontro si terrà mercoledì 21 Marzo alle ore 14,30  in via Salaria 113, presso lo stesso Dipartimento alla presenza dell’autore.

Tema scottante dunque che ci invita a riflettere su questioni che ci interessano personalmente poichè si sa (almeno per definizione) questa forma di Stato sostiene che la sovranità appartiene al popolo! Dunque è giusto discuterne e parlarne verificando le varie correnti di pensiero.

Il libro in particolare sottolinea l’imperfezione maggiore rispetto che in passato della democrazia e ci sbatte in faccia una amara verità fatta di promesse non mantenute.

E’ triste vedere come al giorno d’oggi vi siano persone che lottino per ribellarsi da regimi totalitari e riuscire ad avere anche loro piena libertà, ottenere una  DEMOCRAZIA(con il suo suffraggio universale il potere temporale separato da quello spirituale  e tutti gli altri diritti e doveri che comporta)è triste perchè sarebbe tutto inutile allora se la democrazia fosse solo una causa persa.

Anche se vi sono molti indicatori che non concordano con la tesi di Mastropaolo la sola idea di vivere in una realtà falsificata provoca angoscia e dispersione che a loro volta possono portare ribellione e rivoluzione da parte del popolo per far valere il proprio potere.

Bisogna stare ben attenti a quello che si sostiene e alle motivazioni perchè un semplice titolo di un libro può portare e causare molte discussioni che possono a loro volta degenerare.

La democrazia non è un’utopia o una causa persa! Piuttosto può essere definita come un eterogeneo sistema e come in tutti i sistemi ci sono elementi positivi che ti danno motivo di esserne fiero di appartenerci ed elementi negativi che ti portano spesso a vergognarti.

In fondo lo Stato siamo noi persone e si sa le persone sono buone o cattive a seconda delle circostanze.



© Riproduzione Riservata

I commenti sono chiusi.