• Google+
  • Commenta
29 marzo 2012

“Ombre” per non dimenticare

Il vocabolario della lingua italiana Lo Zingarelli 2008 definisce totalitarismo un “regime politico che ammette un solo partito informatore e guida dell’azione statale, e nel quale il potere governativo disciplina direttamente tutti i rapporti sociali in base ad un’unica ideologia”.

Nel 1923 il politico e giornalista Giovanni Amendola usò per la prima volta nel quotidiano romano Il Mondo questo termine, nato per definire la dottrina politica del Fascismo italiano e del Nazismo tedesco. In un regime totalitario la prima cosa che viene a mancare è la libertà, in tutte le sue forme, brutalmente annientata da una propaganda che mira al plagio delle menti.

Per ricordare le innocenti vittime dei soprusi totalitaristici, oggi giovedì 29 Marzo alle ore 21 si terrà uno spettacolo musicale e poetico intitolato “Ombre” presso la Casa delle Culture del Palazzo della Provincia di Catanzaro. La serata è sostenuta dal Dipartimento di Scienze Giuridiche, Storiche, Economiche e Sociali dell’Università degli Studi “Magna Graecia” di Catanzaro, dall’Associazione universitaria calabrese Ulixes, dall’Associazione Diritto di difesa e dalla Federazione Universitaria Cattolica Italiana (Fuci), il cui presidente, Sebastian Ciancio, è anche il curatore dell’evento che presenterà insieme a Teresa Corea, Assegnista di Ricerca presso l’Università di Catanzaro. Gli artisti presenti saranno nove: cinque musicisti Vincenzo Macrì, Serena Mustrai, Emanuel Salerno, Francesco Silipo e Roberta Zirilli, un tenore Davide Minoliti, un soprano Giorgia Teodoro e due attori Antonio Belsito e Luana Posella.

Suggestivo il titolo scelto per questa manifestazione culturale, il nome “ombre” come sinonimo di qualcosa di effimero e labile da stringere a sé, per ricordare continuamente e non lasciar sfuggire dalla memoria le dolorose reminiscenze del nostro passato storico: per non dimenticare l’orrore fascista e gli scempi nazisti.

Nella speranza di tenere lontani conflitti, guerre e sofferenza.

 

Sito dell’Università degli Studi “Magna Graecia” di Catanzaro: http://www.unicz.it/portale/index.php

Locandina evento: http://www.unicz.it/pdf/20120323_locandina_fuci.jpg

 



© Riproduzione Riservata

I commenti sono chiusi.