• Google+
  • Commenta
6 marzo 2012

Una campagna differente: i cittadini “a raccolta”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I prossimi lanci saranno nella primavera e nell’autunno 2012: gli obiettivi sono la quota del 65% -richiesta dall’Unione europea- e la riduzione della frazione di residuo secco.
Le foto della campagna sono del fotografo Filippo Podestà.

 

La fantasia contro l’indifferenza. Il Comune di Cornaredo ha lanciato in questi giorni una campagna innovativa per sensibilizzare i cittadini alla raccolta differenziata. La campagna “gioca in casa”: nel primo dei tre lanci previsti dalla campagna -curata dalla rivista Altreconomia– sono infatti protagonisti proprio i comuni cittadini, le bande musicali civiche e i giovani sportivi.
L’Amministrazione Comunale punta a incrementare nel 2012 la percentuale di raccolta differenziata a Cornaredo.

 


La Sala Giunta del Comune di Cornaredo ha visto, alla presenza del Sindaco Luciano Bassani e di Renato Laviani, assessore all’Ambiente e all’Ecologia del Comune di Cornaredo, il lancio della nuova campagna di comunicazione e sensibilizzazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti, rivolta ai cittadini di Cornaredo. Una campagna innovativa sia nella concezione sia nei protagonisti. Altreconomia ha scelto infatti per testimonial della campagna i cittadini stessi di Cornaredo.


Infatti i “modelli” che compaiono sui manifesti -infatti- sono i componenti di alcune tra le “squadre” più prestigiose in paese: i musicisti del Corpo musicale di Cornaredo e di San Pietro all’Olmo, i giovani cestisti della Cornaredo Basket, le ragazze dell’ASD Twirling San Pietro all’Olmo.
Massimo Acanfora di Altreconomia, autore del “copy”, spiega: “Per una campagna sul ‘Porta a porta’ chi meglio dei testimonial della porta accanto?”. L’obiettivo della campagna è  spiegare ai cittadini che collaborazione e unità d’intenti sono tra i fattori decisivi per una buona riuscita della raccolta e che c’è bisogno che tutti facciano la loro parte.
“Da quando ci siamo insediati alla guida di Cornaredo -commenta l’assessore all’Ambiente, Renato Laviani- abbiamo già aumentato di due punti e mezzo percentuali la raccolta differenziata, superando la quota del 50% e meritandoci l’attestato di ‘Comune Riciclone’ da Legambiente. In un anno e mezzo abbiamo lavorato molto per coinvolgere la cittadinanza, soprattutto con le scuole, ma anche con altre iniziative, dall’adesione alle Giornate Ecologiche alla pulizia dei fontanili, dall’impiego nella pulizia del territorio dei lavoratori arrivati con i voucher-lavoro alla redazione di un nuovo regolamento per l’accesso alla piattaforma ecologica. Questa campagna di sensibilizzazione prosegue quindi il discorso e mira a un coinvolgimento generale dei cornaredesi: siamo certi che una campagna simile caratterizzi il nostro territorio in maniera indiscutibile”.
La campagna è declinata in cartellonistica (manifesti 100×140,70×100), locandine e volantini, distribuiti nelle scuole, ma anche sul web, dove le informazioni sui giorni di raccolta e un’efficace divisione delle frazioni di rifiuti saranno in evidenza sul sito www.comune.cornaredo.mi.it

I prossimi lanci saranno nella primavera e nell’autunno 2012: gli obiettivi sono la quota del 65% -richiesta dall’Unione europea- e la riduzione della frazione di residuo secco.
Le foto della campagna sono del fotografo Filippo Podestà.



© Riproduzione Riservata