• Google+
  • Commenta
27 aprile 2012

Protocollo d’intesa tra l’Università di Ferrara e l’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti

Una collaborazione per migliorare il supporto logistico-didattico per gli studenti  con disabilità visive iscritti e neolaureati dell’Università di Ferrara. E’ questa la principale tematica dell’importante protocollo d’intesa siglato recentemente tra Unife e l’UIC – Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti, Consiglio regionale dell’Emilia-Romagna e Sezione provinciale di Ferrara.

Un ulteriore tassello nel mosaico a cui l’Università di Ferrara lavora già da anni per garantire, attraverso il Servizio SMS, (Servizio disabilità, Metodo di studio, Supporto psicologico), un sempre maggior sostegno agli studenti disabili iscritti all’Ateneo, attraverso azioni e progetti di supporto al corretto svolgimento del percorso di studi e al successivo inserimento nel mondo del lavoro nella valorizzazione delle competenze acquisite.

“L’accordo prevede inoltre la progettazione, da parte di Unife, di percorsi individuali finalizzati all’apprendimento e al miglioramento del metodo di studio universitario, l’organizzazione di incontri mirati all’orientamento professionale e la diffusione di informazioni sulle attività e le iniziative promosse dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti. Questo protocollo – spiega la Prof.ssa Daniela Mari – Delegato del Rettore per la disabilitàrappresenta per il nostro Ateneo una collaborazione molto importante non solo ai fini del miglioramento del supporto logistico e didattico per gli studenti con disabilità visive, ma anche per favorirne l’attività di studio e di integrazione socio culturale in ambito universitario, nel rispetto della libertà dello sviluppo della personalità. E’ anche nostra intenzione individuare e sviluppare nuovi progetti finalizzati a rimuovere le barriere didattiche e incrementare l’accessibilità ai contenuti dei corsi universitari, anche attraverso l’uso delle nuove tecnologie”.

 “L’impegno del nostro Enteaggiungono l’Avv. Stefano Tortini – Presidente del Consiglio regionale UIC – e Marco Trombini – Presidente Provinciale UIC – sarà volto a perseguire, attraverso specifici progetti concordati con Unife, finalità quali l’orientamento in mobilità, la conoscenza della scrittura dattilo e Braille e della strumentazione informatica e altri strumenti tiflodidattici, la formazione dei docenti e degli operatori interessati alle problematiche relative alle disabilità visive, la diffusione di informazioni sui servizi, le attività e le iniziative promosse dall’Università e lo sviluppo di percorsi di orientamento alla scelta universitaria”.

 

 



© Riproduzione Riservata

I commenti sono chiusi.