Ultimo articolo delle 16:23 a cura di Lucia Picardo
venerdì, 25 aprile 2014
1 dicembre 2013
 

Sciopero 9 dicembre 2013: sciopero nazionale forconi e autotrasporto

Lo sciopero del 9 dicembre 2013 è stato considerato il primo sciopero nazionale contro la politica. A fomentare la protesta è il Movimento dei Forconi. 

Sciopero

Sciopero

Il Movimento dei Forconi nasce nel 2011 in terra sicula. I fondatori sono Mariano Ferro e Giuseppe Scarlata e il gruppo nasce per protestare contro la politica sorda e indifferente nei confronti dei lavoratori e dei disoccupati.

La prima manifestazione dei Forconi risale al 2011 in Sicilia, dove il movimento è riuscito a fermare l’intera isola. Lo sciopero era nato per protestare dopo il licenziamento di tante persone, dopo saracinesche abbassate e le aziende che avevano dichiarato fallimento.

Da qui il movimento è riuscito ad espandersi grazie anche all’aiuto dei social dove si legge: ”Lo Stato non ci fa scegliere chi ci governa, ci sovrastano di tasse, le grandi imprese finiscono all’asta, hanno tolto l’ assistenza dei disabili mentre le pensioni d’ oro e i costi della politica restano uguali, bisogna passare ai fatti!” e ancora alcune frasi che esprimono lo scontento e l’amarezza nei confronti di una classe politica incapace: “ci hanno accompagnati alla fame, hanno distrutto l’identità di un paese, hanno annientato il futuro di intere generazioni”.

Lo sciopero del 9 dicembre o meglio noto come lo sciopero dei Forconi ha l’obbiettivo di bloccare tutta l’Italia in quanto prevede il blocco degli autotrasportatori per 5 giorni dal 9 al 13 dicembre quindi per un totale di 120 ore. I servizi minimi essenziali verranno garanti quali ad esempio la circolazione di ambulanze.

Sciopero Forconi

Sciopero Forconi

Le motivazioni dello sciopero del 9 dicembre: scioperiamo perchè. Il programma dei Forconi si articola essenzialmente in 4 punti:

  • il rimborso delle accise,
  • il mantenimento delle risorse economiche già stanziate per il comparto,
  • il rispetto delle normative europee in termini di lavoro in somministrazione transnazionale e sul cabotaggio,
  • misure efficaci contro il lavoro nero e il contrasto all’illegalità.

I disagi dello sciopero del 9 dicembre. Lo sciopero nazionale dell’autotrasporto causerà molti problemi quali il blocco di tutti i valichi di frontiera, dei porti, degli aeroporti; delle pompe di benzina, delle raffinerie, degli esercizi commerciali, dei viadotti.

L’elemento comune per cui questo sciopero è stato condiviso dagli autotrasportatori, dagli allevatori, dagli agricoltori e i piccoli commercianti è la mancanza o totale assenza di lavoro. Un’Italia quindi che lamenta di non riuscire ad arrivare a fine mese, un’Italia senza soldi che ha difficoltà anche nel sopravvivere e che ormai portata alla stregua si ribelle e chiede interventi, un cambio di rotta.

Forconi

Sciopero dei Forconi

L’assenza di una programmazione per lo sciopero del 9 dicembre 2013. Si sta vociferando da un po’ che il Movimento dei Forconi in realtà non abbia un preciso programma e che le idee tutt’ora risultino poco chiare e di conseguenza anche le direttive rimangono prive di basi solide.

C’è da sottolineare un altro aspetto: altri comitati e sigle hanno aderito allo sciopero del 9 dicembre. Un segnale sicuramente positivo per i Forconi e che andrà anche a migliorare l’organizzazione della programmazione.

Le sigle e i comitati che hanno aderito allo sciopero sono le seguenti: Azione Rurale Veneto, meglio noti come i “Cobas del Mais”, l’A.I.Tras, Associazione Italiana Trasportatori, C.R.A. Comitati Riuniti Agricoli, Life Veneto, il movimento dei Liberi Imprenditori Federalisti Europei, M.A.A.Movimento Autonomo Autotrasportatori, i Cobas del Latte ed NVPP.

Lo sciopero del 9 dicembre 2013, lo sciopero dei Forconi può essere sintetizzato con una frase di Pertini che riassume bene la rabbia in cui vive oggi il popolo italiano: Quando un governo non fa ciò che dice il popolo, va cacciato anche con mazze e pietre”.

 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

 

Commenta questo articolo!

Lascia un Commento



 

Ricerca Articoli

Ricerca Appunti

Ricerca Annunci

Ricerca

Università di Pisa: l’oasi delle albicocche Unipi

Università degli Studi di Pisa - Dalle prime ricerche negli anni Settanta ad oggi sono state selezionate trenta nuove varietà e circa altre cento sono attualmente ...

Erasmus

Erasmus: Bando per borse Erasmus+ per la mobilità di ...

Università degli Studi di Perugia - Bando per borse Erasmus+ per la mobilità di studenti Erasmus Le domande per per borse Erasmus+ entro le ore 12 del 7 aprile ...

Arts & Entertainment

Cultura
Terrorismo Islamico: il risveglio ...

Terrorismo Internazionale di matrice islamica: Il ritorno di Al Qaeda. intervista al Prof. Michele ...

Spettacoli
Barbara Berlusconi di Francesca ...

Barbara Berlusconi diventa cabaret con l'imitazione impeccabile di Francesca Macrì Barbara ...

Eventi
25 Aprile 2014: Eventi e Meteo 25 ...

Ecco cosa fare e dove andare Festa della Liberazione 2014: gli eventi e gli appuntamenti da non ...

Cinema
Rodolfo Valentino: Anticipazioni di ...

Oggi 22 aprile è in programma l'ultima puntata di Rodolfo Valentino La Leggenda alle ore 21:10 su ...

Associazioni

Università: Azione Universitaria e i fondi per ...

Università, azione universitaria: sul fondo di finanziamento ordinario il ministro Giannini mantenga la parola Fondi per l'università "Il ministro Giannini ha ...

Sport

Cus Torino: il Memorial Primo Nebiolo prende un anno di ...

Università degli Studi di Torino - Il Memorial Primo Nebiolo prende un anno di pausa Cus Torino - Primo Nebiolo Il Presidente del CUS Torino, Riccardo D’Elicio, ...