• Google+
  • Commenta
14 gennaio 2014

All’Unimore Unione Bancaria e Sistema Finanziario Europeo

Stage al parlamento europeo


Università degli Studi di MODENA e REGGIO EMILIA Unione Bancaria e Sistema Finanziario Europeo

Unimore - Unione Bancaria

Unimore – Unione Bancaria

“Unione bancaria e sistema finanziario europeo” è il tema discusso nel corso di una giornata di studio che il Dipartimento di Economia “Marco Biagi” dell’Unimore ha voluto promuovere in onore del prof. Marco Onado. Presenti alti esponenti di istituzioni italiane ed europee, tra cui il Direttore Generale di Banca d’Italia dott. Salvatore Rossi ed il dott. Ignazio Angeloni della Banca Centrale Europea, l’appuntamento si terrà a Modena il 15 gennaio.

Guarda ad un cambio di passo delle economie del Vecchio Continente ed alle prospettive dell’Unione bancaria europea il convegno che a Modena il Dipartimento di Economia “Marco Biagi” dell’Unimore ha voluto promuovere in onore del prof. Marco Onado, editorialista, uno degli economisti finanziari italiani più noti e già docente dell’Ateneo emiliano.

Unione bancaria e sistema finanziario europeo” è il tema che sarà approfondito del corso di una giornata di studio prevista per mercoledì 15 gennaio 2014, ospitata al mattino presso la Fondazione Marco Biagi (Largo Marco Biagi 10), e che vedrà la presenza di autorevoli rappresentanti di importanti istituzioni italiane e straniere.

Si tratta di un tema di estrema attualità, che si è posto con urgenza a seguito della crisi finanziaria degli ultimi anni e che, oltre a rappresentare una tappa fondamentale nel processo di completamento dell’Unione Europea, introduce importanti innovazioni in materia di supervisione degli intermediari finanziari, di risoluzione delle crisi e di garanzie per chi affida i propri risparmi alle banche.

Dopo i saluti, alle ore 9.45, del Rettore Unimore prof. Angelo O. Andrisano, del Direttore del Dipartimento di Economia “Marco Biagi” prof. Giovanni Solinas e del Presidente dell’ Associazione dei Docenti di Economia degli Intermediari e dei Mercati Finanziari – ADEIMF prof. Cesare Bisoni, il programma entrerà nel vivo una serie di relazioni, coordinate dal prof. Andrea Landi Unimore e Reggio Emilia. Prenderanno, infatti, la parola: il Direttore Generale della Banca d’Italia dott. Salvatore Rossi, Director General Banca Centrale Europea dott. Ignazio Angeloni, il prof. David Llewellyn della Loughborough University ed il prof. Giancarlo Forestieri della Università Bocconi. Concluderà i lavori della mattinata il prof. Marco Onado della Università Bocconi.

Nel pomeriggio, alle ore 14,30, presso il Dipartimento di Economia “Marco Biagi” (viale Berengario 51) si riprenderà con una tavola rotonda, presieduta dalla prof. ssa Elisabetta Gualandri Unimore, su “Gli sviluppi della ricerca nel settore del’Economia degli intermediari e dei mercati finanziari”, che mette di fronte il dott. Vittorio Conti, già commissario Consob, il dott. Giorgio Gobbi del Servizio Studi della Banca d’Italia, il prof. Giuseppe Lusignani dell’Università di Bologna e di Prometeia, ed il prof. Andrea Sironi, Rettore dell’Università Bocconi.

L’iniziativa ha ricevuto il sostegno di Banca Popolare dell’Emilia Romagna, della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, di Prometeia e di UniCredit. Per maggiori informazioni e la consultazione del programma consultare il sito: Economia Unimore oppure Bmb Unimore


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy