• Google+
  • Commenta
11 gennaio 2014

Dieta Post Natale: dieta per dimagrire e disintossicarsi dopo le feste

Percorso disintossicante dimagrante

Come dimagrire con la dieta post natale: consigli della Dott.ssa Giovanna Testa, Biologa Nutrizionista.

Secondo le stime Coldiretti, il nuovo anno porterà agli Italiani un aumento di peso di oltre due chili ciascuno.

“Merito”, ovviamente, delle kcalorie in più (in media 15-20mila) assunte durante le festività ma anche a causa della ritenzione idrica conseguente al maggior consumo di cibi calorici e bevande alcoliche e della quasi totale estinzione dalle nostre tavole di frutta e verdura.

Effetti indesiderati, ma prevedibili  se teniamo conto che tra Natale e Capodanno sono stati consumati circa 100milioni di kg tra pandori e panettoni, 80 milioni di bottiglie di spumante, 20mila tonnellate di pasta, 8 milioni di cotechini e frutta secca, carne, salumi, formaggi e dolci per una spesa complessiva di oltre 5 miliardi di euro.

Un “bollettino di guerra” che, archiviate l’atmosfera sedentaria e la compagnia di amici e parenti, fa saltare sulla sedia (ma sarebbe più giusto dire sulla bilancia) gli incauti gourmet dello Stivale, uniti ora da un destino comune, una comune ossessione: dieta riparatrice e subito!

Il sovrappeso del dopo feste è dovuto principalmente ad un accumulo di grassi e acqua che può essere smaltito agilmente, senza esagerare nelle rinunce. No secco alle diete troppo privative, soprattutto dopo un periodo di eccessi “quotidiani” e alle famigerate “diete fai da te”.

Per compensare la frustrazione, si è spesso tentati di scendere a decisioni drastiche senza considerare che il peso perso viene recuperato in poche settimane e con gli interessi. Non esiste una dieta comoda! Gli esperti, in particolare, ricordano che il “salto dei pasti” rischia di diventare uno shock per l’organismo, senza apportare alcun beneficio sostanziale. È preferibile, invece, una dieta “disintossicante”, a basso contenuto calorico (almeno cinque giorni), scandita da gesti semplici e piccole accortezze,  che ristabilisca poco alla volta il miglior rapporto con le calorie assunte garantendo risultati più efficaci e durevoli.

A nessuno piace mettersi a dieta stretta dopo le feste di Natale, eppure giorni di trasgressione alimentari possono essere cancellati con un regime alimentare più sobrio e salutare, abbinando un’alimentazione più equilibrata ad una moderata attività fisica. Dimagrire “bene” dopo le feste si può. Ecco alcuni consigli utili per una dieta ok.

La regola aurea per perdere peso è andare per gradi, riportando l’ordine a tavola. La prima cosa da fare è introdurre nella nostra dieta le sottovalutatissime fibre: carboidrati e zuccheri devono, naturalmente, essere ridotti di molto e il consumo di pane e pasta va sostituito da vegetali, legumi, frutta e alimenti ricchi di fibre dall’alto potere saziante ed poco calorico. Sì al latte e allo yogurt, meglio se in versione magra e ai prodotti che contengono probiotici, utili in caso di problemi intestinali.

Contestualmente occorrerà riattivare la diuresi e regolarizzare il funzionamento di fegato, stomaco ed intestino aiutandoli ad abbassare i livelli di acidità: vietate bevande zuccherine e gassate.

Come funzionala dieta post natale: consigli per dimagrire velocemente dopo le feste

Liquidi e sali minerali sono una manna . Bevete tanta acqua (almeno 2 l al giorno, raccomandano gli esperti)  e ricorrete ad infusi, tisane e decotti depurativi/drenanti per liberare l’organismo dalle tossine accumulate.

  • La colazione rimane il pasto più importante della giornata, anche quando si è a dieta post abbuffate natalizie. Basta puntare sugli alimenti giusti: tè verde o una tazza di latte con caffè o caffè d’orzo, uno yogurt bianco magro e una fetta biscottata integrale con marmellata light o un velo di miele, il menù ideale per una dieta intelligente!
  • A pranzo, invece, salgono in cattedra le verdure, da consumarsi preferibilmente con poco  o nessun condimento grasso: insalata mista a volontà (condita con un cucchiaino di olio extravergine e limone) o finocchi freschi in insalata, petto di pollo condite con limone, pasta integrale (conditi con sugo di pomodoro fresco e basilico), uova sode, spinaci al vapore e pane integrale.
  • Triofo vegetariano anche a cena: protagoniste sempre loro, le verdure, cucinate in modo sano, al vapore e al forno in primis. Banditi i soffritti ed olio tassativamente crudo e in modiche quantità. Il menù che si compone, allora, comprenderà: minestrone di verdura, carciofi cotti al vapore, insalate miste, 100 g di bresaola o fesa di tacchino a fette scondita e qualche fettina di pane integrale. Menzione a sé meritano le zuppe: antiossidanti, ricche di fibre, proteiche, alta digeribilità, le zuppa si confermano le alleate numero 1 del “dietaiolo” italiano: miglio, orzo, farro, legumi e cereali soddisfano l’appetito e riattivano il corretto transito intestinale.

Intoccabili nella nostra dieta gli spuntini di metà mattina/pomeriggio: favoriscono un apporto calorico costante e smorzano l’appetito in vista dei pasti principali. Consigliatissima a merenda, oltre agli intramontabili yogurt magri, la frutta fresca di stagione (mela, arancia, mandarino).

Imperativo per chiunque voglia condurre una dieta “seria” ed, insieme, riscoprire il piacere di una fisicità sana, l’esercizio fisico giornaliero. Si parte con l’osservazione distaccata del nostro corpo, senza “bluffare”, cercando di capire davvero se abbiamo bisogno di dimagrire o se piuttosto che di una dieta ipocalorica, abbiamo bisogno di fare dello sport, rimettere i muscoli in moto, allenarci e sentirci di nuovo vitali e scattanti. In ambo i casi, è raccomandabile concedersi almeno un’ora, tre volte la settimana, di moderata attività fisica aerobica: passeggiare a piedi o in bicicletta, correre o nuotare in piscina. Meglio ancora se il movimento è prolungato e a basso regime. Solo dopo 30 minuti di attività fisica continuata, infatti, si cominciano a mobilizzare le riserve di grasso. Occhio però a non sottovalutare il fattore motivazione: scegliamo l’attività fisica che più ci gratifica: jogging, palestra, calcio, tennis…(va bene anche  andare al lavoro-fare shopping a piedi o prendere le scale).  L’importante è che sia compatibile con i nostri orari lavorativi o di studio e che, soprattutto, non diventi fonte di stress.

Come funzionala dieta post natale per la dott.sa Testa

Il recupero della forma fisica pre-vacanze si basa su una nuova impostazione del regime alimentare, una dieta, cioè, che tenga debitamente conto delle nostre esigenze, ma anche delle inevitabili cautele mediche. Per saperne di più, allora, siamo ricorsi al parere e ai consigli di un esperto di consolidata competenza, la Dott.ssa Giovanna Testa, Biologa Nutrizionista:

Dott.ssa Testa, ogni anno in occasione delle festività natalizie si tende ad esagerare con il cibo così invece di ricpartire in piena forma ci ritroviamo tutti meno tonici e appesantiti. Morale: sensi di colpa alle stelle e ansia di mettersi a dieta. Come si torna in forma dopo le vacanze? Come si struttura una dieta “sicura” e quali sono gli alimenti che più aiutano il dimagrimento?

“Innanzitutto bisogna depurarsi da tutte le tossine accumulate con gli eccessi alimentari e questo significa bere almeno 2 litri di acqua naturale al giorno. L’acqua  favorisce  l’eliminazione del sodio in eccesso e quindi fa lavorare di meno i reni. Inoltre aiuta nella depurazione del sangue rendendolo più fluido. Poi bisogna prediligere cibi leggeri come contenuto di grassi  e quindi molto digeribili come riso, legumi, frutta e verdura sia cruda che cotta, carne bianca e pesce. In questo modo non si appesantisce l’intestino che ha lavorato tanto in questi giorni di festa. Infine concedersi 2 tazze di tisana a base di tarassaco, betulla, carciofo o bardana per disintossicare il fegato, da bere durante il giorno con un po’ di miele grezzo.”

Importante ai fini della buona riuscita del percorso disintossicante-dimagrante è accompagnare la dieta con una moderata attività fisica. Niente sforzi eccessivi e attività sportiva forzata. Quali sono le attività più indicate per la dieta del dopo festività?

“Assolutamente vero! Muoversi con regolarità aiuta a recuperare l’energia e il tono muscolare. Ci sentiamo più attivi e teniamo sotto controllo la pressione arteriosa e la glicemia. Inoltre la regolare attività fisica mantiene alto il metabolismo e quindi si bruciano più calorie. Sicuramente le attività fisiche consigliate in questo caso sono quelle aerobiche come corsa, passeggiate a passo sostenuto,nuoto e  aerobica. Coinvolgere un amico per fare una passeggiata di 40 min. sarebbe l’ideale: in questo modo si rompe la sedentarietà quotidiana e ci si mantiene in forma.”

Gli specialisti, come sempre, mettono in guardia dalle diete miracolistiche proposte da web e riviste, che promettono risultati immediati ed impressionanti, finendo spesso per produrre più danni che benefici. Perché diffidare da queste soluzioni?

“Non esiste la bacchetta magica per perdere i chili di troppo quindi il mio consiglio è di non credere alle diete che fanno perdere tanti chili in poche settimane. Il nostro corpo ha dei “tempi metabolici” che devono essere rispettati in cui cervello e intestino devono coordinarsi per dare le giuste reazioni, non fare questo significa avere buone probabilità di scatenare un caos fisiologico e pericolosi squilibri. Il che si traduce in stress psicofisico, spese per la salute e chili che si riprendono immediatamente si smette la pseudodieta.”

Intanto va registrato il boom di applicazioni scaricabili su cellulari ed affini che aiuterebbero a ad osservare più scrupolosamente la dieta. Su iTunes, il mercato digitale delle app pro-dieta, c’è addirittura una sezione che si chiama “Anno nuovo, vita nuova”. All’interno ci sono programmi per correre, andare in bici e fare moto, contare i passi come Runstatic che può essere utilizzata a piedi o in bicicletta, o Fatsecret, il contacalorie, ed altre applicazioni che monitorano lo stile di vita e consigliano quello più corretto. Qual è la sua opinione rispetto a questi strumenti? Rappresentano un “sostegno” o un pericolo?

“Penso che per uscire dalla sedentarietà quotidiana e decidere di rimettersi in forma tutto è concesso anche le app scaricabili dai cellulari. Se usciamo a fare una passeggiata a piedi o in bici con il contapassi Runstatic non possiamo essere che felici!”


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy