• Google+
  • Commenta
31 gennaio 2014

Università di Bolzano: Inaugurazione del XVI anno accademico

Unibz

Libera Università di BOLZANO – Inaugurazione del XVI anno accademicoall’Università di Bolzano

Università di Bolzano

Università di Bolzano

L’essere umano al centro, la partecipazione come modalità, l’Europa come orizzonte.

Con questa visione è stato inaugurato il XVI anno accademico della Libera Università di Bolzano.

Gli interventi del presidente della giunta provinciale Arno Kompatscher, del rettore Walter Lorenz e del presidente dell’Università Konrad Bergmeister sono stati accompagnati dalla prolusione pronunciata dalla prof. Luigia Melillo dell’Università L’Orientale di Napoli.

La prof. Melillo è docente di Storia della medicina e Bioetica interculturale. Nella sua prolusione ha tratteggiato il tempo in cui viviamo: “È il tempo della sottrazione, quello che viviamo. Il diritto è reso carta straccia, la marginalità sotto il peso delle macerie dello stato sociale e sospinta dalla precarizzazione, rompe gli argini, la socialità è ridotta a virtualitá”. Un panorama a tinte fosche nel quale, tuttavia, si intravvede una possibilità: “Lungo l’impervio cammino di questo tratto di Storia, l’imperativo morale non può che essere il prendere parte, restando fedeli all’umano, ritrovando nell’essere umano il principale valore. Il fine è nell’altro che mi si pone di fronte”, così la prof. Melillo.

Il nuovo presidente della giunta provinciale Arno Kompatscher ha presenziato in qualità di assessore all’università: “Affronterò con umiltà questo mio impegno con la consapevolezza che la Libera Università di Bolzano è una delle grandi conquiste della nostra terra di cui andare fieri. L’Università desidera puntare verso dimensioni internazionali, al di là del contesto provinciale. Pertanto abbiamo deciso di mettere a disposizione più mezzi per l’attività di ricerca; sarà nostro quotidiano impegno far sì che l’università raggiunga quegli ambiziosi obiettivi che si è posta.”

Sulla responsabilità sociale dell’Università ha insistito anche il il rettore Walter Lorenz: “In tempi di generale insicurezza come quelli che stiamo vivendo, c’è bisogno di istituzioni che non si preoccupino di portare avanti i propri obiettivi ma che, in un proficuo dialogo, cerchino punti di orientamento che permettano a tutti di camminare verso il futuro”. Un futuro che per il prof. Lorenz è evidentemente europeo: “Dobbiamo vedere questo 2014 come una sfida, dare nuovi impulsi al progetto Europa e dedicarvi le nostre energie. Alla luce degli infiniti patimenti che un’Europa non unita ha causato al mondo nell’ultimo secolo, il progetto Europa non può rimanere un progetto marginale; al contrario, l’abbattimento delle barriere politiche, economiche, culturali e sociali che impediscono la realizzazione di questo progetto deve diventare un impegno per tutte le nazioni e tutti i cittadini”.

La Libera Università di Bolzano è già incamminata su questa strada: il prof. Konrad Bergmeister, presidente dell’Ateneo, nella sua relazione ha ricordato la costituzione dell’Università Euregio e insistito sull’importanza della ricerca: “L’accordo con gli atenei di Trento e Innsbruck, che promette una mobilità fluida di studenti e docenti, è la base dell’Università Euregio. Costituiamo così un forum per la ricerca che conta più di 5000 scienziati. Se tutti noi lo vogliamo possiamo diventare un faro nel panorama europeo”.

Alla cerimonia, alla fine della quale il nuovo anno accademico è stato ufficialmente inaugurato, hanno preso parte esponenti di università italiani e stranieri.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy