• Google+
  • Commenta
13 gennaio 2014

Università di Ferrara: Accesso dei Detenuti, Nido e UnifeCup

Università degli Studi di FERRARA – Approvate dal Consiglio di Amministrazione dell’Università di Ferrara alcune importanti delibere

Università di Ferrara

Università di Ferrara

Sono tre le importanti delibere approvate nel corso dell’ultima seduta del Consiglio di Amministrazione dell’Università di Ferrara.

La convenzione con la Casa Circondariale di Ferrara e il Garante dei diritti dei detenuti per il Comune e la Provincia di Ferrara per l’accesso dei detenuti ai corsi di studio dell’Università di Ferrara, per favorire l’iscrizione all’Università di Ferrara delle persone in stato di detenzione, garantire ai detenuti capaci e meritevoli, ma privi di mezzi, l’accesso ai gradi più alti dell’istruzione e il completamento del corso di studio nella struttura di detenzione o nei locali dell’Ateneo, agevolando la fornitura di libri di testo attraverso la donazione o il prestito inter-bibliotecario tra la biblioteca della Casa Circondariale e le biblioteche dell’Università.

Grazie a questa convenzione, di durata biennale, i detenuti potranno accedere ai corsi dei Dipartimenti di Matematica ed Informatica, Architettura, Giurisprudenza, Economia e Management, Morfologia, Chirurgia e Medicina Sperimentale, Studi Umanistici dell’Università di Ferrara.

La convenzione con il Comune di Ferrara per la riserva, all’interno dell’Asilo Nido “Il Salice”, di 10 posti aggiuntivi a favore dei figli e delle figlie dei dipendenti e studenti dell’Università di Ferrara, che risultano esclusi dall’assegnazione attraverso le graduatorie comunali.

Il Comune da una parte gestisce le procedure di ammissione per i dieci posti riservati, le tempistiche di iscrizione, le accettazioni e gli inserimenti, dall’altra l’Università si impegna a versare un contributo mensile per ogni posto coperto.

La convenzione, rinnovabile, sarà attiva dall’ anno scolastico 2014-15 per 3 anni.

Progetto “UnifeCup 2013”, prima Business Plan Competition dell’Università di Ferrara.

L’iniziativa vuole stimolare i giovani ricercatori alla valorizzazione dei risultati della ricerca da un punto di vista industriale e commerciale, attraverso il supporto alla creazione di impresa ad elevato contenuto innovativo. Ai partecipanti viene offerta l’opportunità di verificare la realizzabilità delle proprie idee imprenditoriali e di creare le condizioni per avviare una impresa.

La competizione, che consiste in una gara tra progetti imprenditoriali innovativi, si articola in due fasi. La prima, chiamata Call for Ideas, consiste nella valutazione delle idee di impresa presentate. Le quattro idee che avranno raggiunto il punteggio più elevato in graduatoria, usufruiranno di un percorso di affiancamento professionale personalizzato per l’elaborazione di un Business Plan. Nella seconda fase, verranno valutati i Business Plan; i due che avranno ottenuto il punteggio più elevato saranno supportati nel percorso della creazione d’impresa attraverso premi in denaro o con forme di assistenza e consulenza per un importo di 5.500 Euro e saranno premiati nel corso di un evento pubblico.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy