• Google+
  • Commenta
9 gennaio 2014

Inchiesta sulle università online e replica dei Rettori Italiani

Inchiesta sulle università online

Inchiesta sulle università online

Inchiesta sulle università online

L’inchiesta sulle università online: la realtà dell’apprendimento telematico non è recente: sono parecchi anni che hanno preso piede, in Italia e all’estero (anche se con esiti differenti), università online, corsi di formazione in rete, ecc.

Cos’è l’e – learning_Per e-learning si intende la possibilità di imparare sfruttando le risorse della rete internet e la diffusione di informazioni, andando a colmare la lacuna creata dalla distanza, fattore spesso determinante che impossibilita a frequentare le lezioni, a recarsi fisicamente nelle sedi universitarie, scolastiche e in generale didattiche.

All’estero, dove poi è nato l’e-learning e il concetto di formazione a distanza in ambito universitario, le principali realtà sono sorte per iniziativa pubblica e limitate nel numero (se ne trovano al massimo due, tre per paese).

In Italia, come spesso succede, soprattutto in riferimento all’espansione delle nuove tecnologie, (anche per una questione legata ad una generale diffidenza circa le eventuali modalità di controllo e e verifica del percorso formativo), l’e-learning si è sviluppato in ritardo e con procedure diverse: a prendere le redini dell’iniziativa sono stati infatti dei privati, e gli atenei riconosciuti sono proliferati in modo prevedibilmente meno organizzato e organico (certamente non come sarebbe potuto esserlo se a gestire l’iniziativa fosse stata una struttura pubblica monitorata e soggetta al continuo vaglio ministeriale).

Inchiesta sulle università online ed elenco completo dell’università in rete

  • Università Online “LEONARDO da VINCI”
  • Università Online “E-CAMPUS”
  • Università Online “GIUSTINO FORTUNATO”
  • Università Online GUGLIELMO MARCONI
  • Università Online San Raffaele Roma
  • Università Online Internazionale UNINETTUNO
  • Università Online “ITALIAN UNIVERSITY LINE” – IUL
  • Università Online PEGASO
  • Università Online UNITELMA SAPIENZA
  • UNICUSANO Università degli Studi Niccolò Cusano -Telematica Roma
  • Università Online “Universitas MERCATORUM”

Strumento valido, per molti versi, ma che può prestare il fianco anche ad irregolarità. Pur essendo l’Italia indietro rispetto alla formazione online, vi è il numero più alto di università telematiche, a fronte, però, di un numero molto basso di iscritti.

Inchiesta sulle università online: ecco quali rischiano la chiusura

L’Anvur, Agenzia nazionale per la valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca, che “sovrintende al sistema pubblico nazionale di valutazione della qualità delle università e degli enti di ricerca pubblici e privati destinatari di finanziamenti pubblici”, ha condotto un’indagine proprio sulle università online e nella relazione finale sono emerse problematiche e criticità per le quali alcuni di essi rischiano il ritiro dell’accredito ministeriale.

Le irregolarità riscontrate sulle università online. L’Anvur ha messo in luce (anche se la questione era già nota sia nel periodo del ministero Mussi, sia, ancora prima, con la guida di Letizia Moratti che avevano altresì adottato misure per rendere più rigorose e trasparenti le regole ) molte irregolarità, valutando le università online arrivati a cinque anni di attività:

Il reclutamento docenti non è in linea con gli standard previsti e i loro compensi inadeguati; la formazione e la verifica dei percorsi formativi risulta inefficace; le strutture volte ad ospitare le sedi degli atenei e gli uffici destinati ai docenti non sono adeguate; esiste la questione, pesante e netta, del conflitto di interessi riguardante i proprietari degli atenei; in molti casi non c’è, anche a fronte di iniziative di consorzio tra atenei, un progetto didattico valido che possa essere a livello dei corrispettivi delle università tradizionali.

Insomma, si profilano in taluni casi come creditifici, volti magari a costituirsi come scorciatoia per arricchire i curricula di chi già ha una laurea e sta lavorando, senza quell’investimento, necessario e imprescindibile, di risorse finanziarie per l’adempimento degli oneri didattici e di offerta formativa.

Si evidenzia poi la diminuzione di iscritti, la mancanza di tutela del corpo docente (che non viene assunto, in molti casi, in modo regolare e che è composto, principalmente, da professori a contratto e da ricercatori, senza cattedre di ordinari, per intendersi), la poca serietà nell’attribuzione dei crediti formativi.

La reazione dei rettori rispetto all’inchiesta sulle università online

I rettori degli atenei online hanno risposto, come era prevedibile, respingendo le accuse dell’ANVUR (succeduta giuridicamente al Cnvsu, il Comitato nazionale per la valutazione del sistema universitario, che già nel 2010 aveva redatto un documento di valutazione che evidenziava le irregolarità e le fragilità del sistema della formazione universitaria online): si parla di “disinformazione” dell’Agenzia e di dati, rispetto alle cifre degli iscritti, non del tutto rispondenti al vero, che necessitano di una lettura più approfondita e contestualizzata, in sostanza.

Aldilà delle considerazioni e della debacle va sottolineato che, seppur in un’evidente situazione di opacità, le università online potrebbero e possono costituire una valida risorsa per la promozione della formazione universitaria, soprattutto alla luce del calo di iscritti, generale, che negli ultimi anni ha coinvolto tutti gli atenei, online e non.

Ma a monte dovrebbe esserci un’iniziativa pubblica più incisiva, regole più stringenti e un controllo capillare, al fine di garantire lo stesso livello qualitativo che offrono le università tradizionali.

Più investimenti, quindi, più risorse finanziarie direttamente gestite e vagliate dal MIUR e maggiore severità nei controlli. La relazione dell’Anvur è un primo passo.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy