• Google+
  • Commenta
21 febbraio 2014

All’Unipg l’economista Stephen Jenkins

Università degli Studi di Perugia – Domani, giornata conclusiva del workshop Unipg ad Assisi Interviene l’economista Stephen Jenkins

Unipg

Unipg

Domani, venerdì 21 febbraio ad Assisi, Palazzo dei Priori, si conclude workshop internazionale sul tema “Inequality, Technology and Institutions” in Europe.

L’incontro è promosso dal Dipartimento di Economia dell’Unipg in collaborazione con alcuni importanti centri ricerca internazionali, con sede a Londra (National Institute of Economic and Social Research) Regensburg, (Institute for South-Eastern European Studies) e Belgrado (Foundation for the Advancement of Economics).

Il workshop Unipg è l’evento conclusivo del progetto di ricerca Jean Monnet “INEQ”, finanziato dall’Unione Europea e coordinato daCristiano Perugini; è realizzato con il contributo del progetto “Produttività, Istituzioni e Servizi” (PRINSE), coordinato da Mirella Damiani, e finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.

Domani all’Unipg è atteso l’intervento di Stephen Jenkins, docente di Economia alla London School of Economics, che in passato ha lavorato in altri importanti centri,  come l’Università di Essex, gli Istituti di ricerca specializzati sui temi del lavoro di  Bonn, Berlino e Torino. I suoi studi, pubblicati in importanti riviste scientifiche, sono dedicati principalmente al tema della distribuzione del reddito, con un focus principale alle dinamiche dei divari retributivi e degli indicatori di povertà.

L’approccio utilizzato da Jenkins si segnala per una duplice caratteristica: la prima è quella dell’utilizzazione di metodi quantitativi avanzati, in grado di elaborare le informazioni statistiche provenienti da banche dati per una molteplicità di paesi; la seconda è quella di mostrare una particolare sensibilità nel valutare il ruolo delle politiche da adottare per contrastare i fenomeni della povertà nei diversi paesi.

Gli ultimi lavori pubblicati da Jenkins hanno dato un contributo importante nell’esame degli effetti distributivi della grande recessione. In particolare hanno mostrato come i sistemi di welfare europei più avanzati sono riusciti a mitigare gli effetti drammatici di un evento di portata globale. Una lezione importante per paesi come l’Italia, che ha di fronte a sé un lungo cammino da percorrere lungo la strada tracciata da Jenkins.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy