• Google+
  • Commenta
27 febbraio 2014

Uninsubria: l’economia spiegata dal film “C’è chi dice No”

C’è chi dice No - Insubria


Università degli Studi Insubria Varese-Como – L’economia spiegata ai giovani all’Uninsubria attraverso il film “c’è chi dice no” con “economovies”

C’è chi dice No - Insubria

C’è chi dice No – Insubria

Già iscritti centocinquanta partecipanti: chi elaborerà la migliore relazione sarà premiato con un buono-libro

Avvicinare gli studenti delle Scuole superiori ai temi dello sviluppo economico e sociale attraverso il grande schermo: è questo in sintesi “Economovies”, il progetto promosso dall’Uninsubria.

Con l’obiettivo di stimolare la riflessione su temi di estrema attualità, ma non sempre di facile comprensione, il Dipartimento di Economia Uninsubria guida orami da tre anni i giovani in un percorso di avvicinamento alle problematiche, alle contraddizioni e alle diseguaglianze che oggi segnano i caratteri quantitativi e anche la qualità dello sviluppo economico e sociale, a livello globale, affidandosi alla rappresentazione cinematografica.

Il progetto dell’Uninsubria prevede la proiezione di una pellicola, legata a temi economici e di attualità, con una introduzione da parte di uno o più docenti del Dipartimento o esterni, e un dibattito finale sulle curiosità e criticità emerse. L’idea di fondo è di affidarsi a una fonte di conoscenza non convenzionale – il cinema – che, grazie all’immediatezza e alla dinamicità delle immagini e al linguaggio veloce e non tecnico che la caratterizzano, costituisce un mezzo particolarmente efficace per catturare l’interesse dei destinatari dell’iniziativa.

L’incontro all’Uninsubria è in programma sabato 1 marzo, dalle ore 9.30, alle ore 12.30, nella sede di via Monte Generoso 71, a Varese: sarà proiettato il film “C’è chi dice no”, commedia del 2011 di Giambattista Avellino, sul tema della raccomandazione, interverranno i professori Enrica Pavione e Alfredo Biffi, docenti del Dipartimento di Economia.

All’iniziativa dell’Uninsubria parteciperanno centocinquanta studenti del quarto e quinto anno delle Scuole superiori di Varese e  provincia e le iscrizioni sono ancora aperte: basta inviare una mail a: concetta.caliendo@uninsubria.it .

Gli studenti partecipanti potranno, inoltre, elaborare una relazione sull’incontro e mandarla alla segreteria amministrativa, all’indirizzo: concetta.caliendo@uninsubria.it,  entro e non oltre il 16 maggio 2014: la migliore sarà premiata con un buono acquisto libri.

“C’È CHI DICE NO” , (Italia 2011);durata 95’ – di Giambattista Avellino con Luca Argentero , Paola Cortellesi e Paolo Ruffini. L’Italia non è un paese per…meritevoli. –  E’ una realtà ormai diffusa da anni nella società italiana, caratterizzata, come tutti sanno, dalla piaga sociale delle “raccomandazioni” o “segnalazioni”. Un mercimonio sempre esistito, che fa la sua comparsa in bella vista ogni giorno fra i titoli dei giornali, tanto che forse si è giunti alla rassegnazione? Tante persone seppur meritevoli vedono passare avanti persone immeritevoli, solo perché sono “figli di…”, così la vita passa studiando e lavorando e non si ritrovano nulla in mano. E’ questo il tema centrale di “C’è chi dice No”, una commedia di carattere sociale che con allegria racconta la rabbia sorda di tanti “nessuno”, ma stavolta la rivolta prende il posto della rassegnazione, la “Vendetta” nei confronti del raccomandato che ha sabotato la loro vita. I protagonisti sono tre ragazzi ex compagni di scuola che si rendono conto di essere perseguitati da un nemico comune: i raccomandati.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy