• Google+
  • Commenta
28 febbraio 2014

Università di Catania: Medicina ebraica ed araba nel Medioevo in Sicilia

Università di Catania – La Medicina ebraica ed araba nel Medioevo in Sicilia, lunedì convegno ai Benedettini. Convegno all’Università di Catania

Unict

Unict

Lunedì 3 marzo, alle 9,30, nell’auditorium De Carlo del Monastero dei Benedettini, si terrà il convegno dal titolo “Medicina ebraica ed araba nel Medioevo in Sicilia”, promosso dall’Università di Catania, dalla sezione siciliana dell’Accademia di Storia dell’arte sanitaria e dall’Associazione italiana neurodisabili.

La giornata si aprirà con gli interventi istituzionali del rettore dell’Università di Catania Giacomo Pignataro, del presidente della Scuola Facoltà di Medicina e Chirurgia Francesco Basile, del direttore del dipartimento di Scienze umanistiche Giancarlo Magnano San Lio, del sindaco di Catania Enzo Bianco, del prof. Elio Cardinale, vice presidente del Consiglio superiore di Sanità e responsabile della sezione siciliana della Società italiana di Storia della Medicina, del presidente dell’Ordine dei Medici Massimo Buscema, del presidente del corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia Gaetano Catania, del direttore del dipartimento di Scienze mediche e pediatriche Elio Fiore, del direttore del dipartimento assistenziale di Medicina del Policlinico di Catania Pietro Castellino.

A seguire all’Università di Catania, il prof. Ignazio Vecchio e il dott. Enrico La Delfa, rispettivamente coordinatore scientifico e commissario della sezione siciliana di Storia dell’Arte Sanitaria e la prof.ssa Cristina Tornali, presidente dell’Ain, introdurranno la lezione magistrale del prof. Mario Alberghina “Medicina Ebraica ed Araba nel Medioevo in Sicilia”, seguita dagli interventi di mons. Leone Calambrogio, rettore Chiesa S.Agata alla Fornace di Catania, del prof. Stefano Di Mauro, Rabbino Capo della Federazione delle Comunità Ebraiche del Mediterraneo, e di Mufid Abu Touq, Imam Moschea di Catania.

Nel pomeriggio all’Università di Catania, a partire dalle 14,30, la prof.ssa Tornali presenterà il progetto “Premio Virdimura – Prima donna medico in Sicilia (1376)”. Chiuderanno la giornata gli interventi del prof. Gianni Iacovelli, presidente nazionale dell’Accademia di Storia dell’Arte Sanitaria, e del prof. Giuseppe Armocida, presidente Società Italiana Storia della Medicina.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy