• Google+
  • Commenta
24 febbraio 2014

Università di Messina: approvato bilancio di previsione Unime 2014

Università di Messina – All’Università di Messina approvato bilancio di previsione 2014

Il Consiglio di Amministrazione dell’Università di Messina nella seduta di venerdì 21 ha approvato all’unanimità il bilancio di previsione annuale 2014, con il parere favorevole del Senato Accademico dell’Università di Messina (espresso, in mattinata, sempre all’unanimità) e del Collegio dei Revisori dei Conti (che ha presenziato nella sua interezza alla riunione odierna).

L’ammontare complessivo del documento finanziario dell’Università di Messina è di circa 250 milioni di euro. Si tratta del primo bilancio unico varato dall’Ateneo, che ha preferito non usufruire di alcuna proroga e si è così adeguato sin da questo esercizio alla nuova normativa. Il passaggio al regime di contabilità economico-patrimoniale avverrà, invece, dal 1° gennaio 2015. Lo scorso dicembre la presentazione del bilancio era stata rinviata – passando temporaneamente alla gestione provvisoria – proprio per completare gli adempimenti legati al bilancio unico.

La manovra finanziaria all’Università di Messina – i cui contenuti verranno illustrati la prossima settimana nel corso di una conferenza stampa – ricomprende in un solo quadro anche i bilanci di 31 centri autonomi di spesa, i quali gestiscono risorse per oltre 83 milioni di euro.

L’Università di Messina – ha dichiarato il Rettore, prof. Pietro Navarra – si è dotata di uno strumento che potrà consentirne il rilancio. Infatti, il bilancio è stato concepito per favorire la realizzazione delle linee strategiche che caratterizzeranno un nuovo corso”.

“Esprimo piena soddisfazione – ha detto il Direttore Generale dell’Università di Messina, prof. Franco De Domenico – per avere concluso nel migliore dei modi e in anticipo rispetto alle scadenze di legge, questo complesso procedimento di immissione di 31 contabilità autonome, gestite secondo criteri di cassa,  nel coacervo del bilancio unico di Ateneo, gestito invece secondo criteri di competenza. Ciò ha comportato un forte impegno di tutte le strutture amministrative, che non si sono sottratte al compito, dimostrando alto senso di responsabilità e attaccamento all’istituzione. La piena condivisione della manovra finanziaria con il Collegio dei Revisori da poco insediatosi, costituisce un’ulteriore qualificazione del risultato raggiunto”.

Nel corso delle sedute odierne Senato e CdA dell’Università di Messina hanno, altresì, rinnovato la convenzione con la società Unilav, scaduta lo scorso dicembre e temporaneamente prorogata per due mesi, fino al dicembre 2016.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy