• Google+
  • Commenta
28 febbraio 2014

Università di Palermo: Inaugurazione Aule Didattiche Multimediali

Job’s Student Unipa

Università di Palermo – Nell’era delle nuove Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (ICT) è aumentata la richiesta di percorsi formativi che, indipendentemente dagli ambiti professionali, possano dare le conoscenze di base e mirate per utilizzare e interagire con gli strumenti tipici dell’ICT.

Unipa

Unipa

L’Università di Palermo, con deliberazione del Consiglio di Amministrazione 3 luglio 2012, nell’ambito dei progetti per il potenziamento dei servizi agli studenti dell’Università di Palermo, si è posto l’obiettivo di creare e aggiornare alcune Aule Didattiche Multimediali (ADM) con un progetto integrato che ha riguardato anche il potenziamento della rete wireless dell’Università di Palermo e il potenziamento della infrastruttura tecnica (rete e server) per il supporto, la gestione e la virtualizzazione dei desktop remoti. Le aule sono state progettate e attrezzate sia per l’utilizzo in attività didattiche pratico-teoriche che richiedono l’uso del calcolatore, sia come luogo destinato agli studenti per attività generiche di studio che coinvolgono ricerche e consultazione di banche dati on-line, utilizzo di programmi software specifici e per la produttività individuale, metodi di apprendimento curiosity driven.

Il progetto, su incarico del rettore dell’Università di Palermo Roberto Lagalla, è stato sviluppato e coordinato dall’ing. Salvatore Vitabile, Ricercatore di Sistemi di Elaborazione delle Informazioni del Dipartimento di Biopatologia e Biotecnologie Mediche e Forensi dell’Università di Palermo.

Le Aule Didattiche Multimediali dell’Università di Palermo sono state sviluppate utilizzando le moderne tecnologie hardware e software al fine di limitare le operazioni necessarie per la gestione, la manutenzione e l’aggiornamento delle postazioni informatiche con la conseguente riduzione delle unità di personale necessarie per il mantenimento dell’infrastruttura tecnica. Con maggiore dettaglio, è stata creata una infrastruttura, ospitata presso i locali del Sistema Informativo di Ateneo, che consente la creazione e la condivisione di macchine virtuali che vengono avviate dalle postazioni informatiche delle Aule, in base alle necessità dei programmi software e alle relative potenze di calcolo. Ciò facilita la personalizzazione della dotazione software delle Aule Informatiche, la manutenzione e l’aggiornamento centralizzato delle macchine virtuali, il ripristino delle stesse in caso di malfunzionamenti o virus. Considerato il numero elevato di nuove postazioni (181 personal computer e 18 terminali leggeri – thin client), sono state scelte unità centrali e monitor a basso consumo energetico, in modo da ridurre ed ottimizzare i relativi costi di esercizio.

Il piano di interventi ha riguardato tre tipologie di strutture da destinare agli studenti: le Aule Didattiche Multimediali stand-alone, equipaggiate con personal computer configurati con l’ambiente di virtualizzazione Oracle VM VirtualBox e capaci di eseguire in locale, sfruttando la potenza di calcolo della postazione, i programmi software di interesse come ad esempio l’ambiente MATLAB® e la Autodesk Master Suite® acquistati nell’ambito del progetto; le Aule Didattiche Multimediali Virtualizzate, equipaggiate con personal computer di limitate capacità di calcolo o con semplici terminali (thin client), su cui è stato installato e configurato l’ambiente di virtualizzazione VERDE (Virtual Enterprise Remote Desktop Environment) per l’esecuzione remota di applicativi software per la navigazione Internet e per la produttività individuale; gli Spazi Tecnologici, equipaggiati con strumentazione di rete e punti di accesso wired e wireless per consentire l’accesso alla rete Unipa, e quindi alla rete Internet, agli studenti dell’Università di Palermo, tramite i propri terminali mobili o portatili.

Relativamente alle Aule Didattiche Multimediali stand-alone dellUniversità di Palermo, il piano di interventi ha riguardato l’aggiornamento di n. 2 ADM: l’Aula F110, sita in Viale delle Scienze, Edificio 8, e l’Aula 3.4, sita in Viale delle Scienze, Edificio 14. E’ stata altresì realizzata una nuova ADM presso l’Aula N. Stellino, sita presso il Complesso Didattico di via Parlavecchio della Scuola di Medicina e Chirurgia. Le suddette aule sono state equipaggiate, rispettivamente, con n. 74 (compresa la postazione docente), n. 53 e n. 54 postazioni.

Relativamente alle Aule Didattiche Multimediali Virtualizzate dellUniversità di Palermo, il piano di interventi ha riguardato la realizzazione di una nuova ADM sita presso la Sala IV del Circolo Giuridico, Via Maqueda 172, equipaggiata con n. 18 terminali leggeri (thin client). Sono state, altresì, completate ed attivate n. 2 ADM: il Lab 1 e il Lab 4 siti in Viale delle Scienze, Edificio 12, per un totale di n. 55 postazioni. Queste ultime sono state configurate utilizzando i personal computer già disponibili in l’Ateneo, aventi limitate capacità di calcolo, ma utilizzabili in modalità virtuale come terminali remoti.

Infine, sono stati attrezzate, come spazi tecnologici, l’Aula Multimediale A e l’Aula Multimediale B, siti in Viale delle Scienze, Edificio 19.

Il costo complessivo dell’intervento è stato di 414.631,00 euro oltre IVA ed è stato finanziato dall’Università di Palermo nell’ambito delle iniziative per migliorare e potenziare i servizi destinati agli studenti.

Il progetto ha richiesto il supporto, la sinergia e la collaborazione di diverse componenti dell’Amministrazione Universitaria, su tutti il Magnifico Rettore dell’Università di Palermo, Prof. Roberto Lagalla, il Direttore Generale, Dott. Antonio Valenti, il Delegato del Rettore al coordinamento del Centro di Orientamento e Tutorato di Ateneo, Prof.ssa Alida Lo Coco, il Dirigente dell’Area Patrimoniale e Negoziale, dott. Calogero Schilleci, il Dirigente del Sistema Informativo di Ateneo, dott. Massimo Tartamella. Il progetto ha richiesto altresì il supporto, la sinergia e la collaborazione dei Presidi delle ex Facoltà, dei Presidenti delle Scuole e dei Direttori dei Dipartimenti coinvolti. Tra questi il Preside della ex Facoltà di Architettura, Prof. Angelo Milone, il Preside della ex Facoltà di Giurisprudenza, Prof. Antonio Scaglione, il Preside della ex Facoltà di Ingegneria e attuale Presidente della Scuola Politecnica, Prof. Fabrizio Micari, il Preside della ex Facoltà di Lettere e Filosofia, Prof. Mario Giacomarra, il Preside della ex Facoltà di Medicina e Chirurgia e pro-Rettore alla Ricerca, Prof. Giacomo De Leo. Si citano, inoltre, il Presidente della Scuola di Medicina e Chirurgia, Prof. Francesco Vitale, il Presidente della Scuola delle Scienze giuridiche ed economico-sociali, Prof. Giuseppe Liotta, il Presidente della Scuola delle Scienze umane e del patrimonio culturale, Prof. Girolamo Cusimano, il Direttore del Dipartimento di Architettura, Prof.ssa Marcella Aprile, il Direttore del Dipartimento Scienze Giuridiche, della Società e dello Sport, Prof. Giuseppe Verde.

La cerimonia inaugurale si articolerà in due giornate dedicate rispettivamente alle strutture aggiornate e alle strutture di nuova realizzazione. Il 24 marzo saranno inaugurate l’Aula F110, Viale delle Scienze, Edificio 8 (ore 09.00), e l’Aula 3.4 dell’Università di Palermo, Viale delle Scienze, Edificio 14 (ore 10.00). Il 25 marzo saranno invece inaugurate la Sala IV del Circolo Giuridico, Via Maqueda, 172 (ore 9.00) e l’Aula N. Stellino, Complesso Didattico di Via Parlavecchio (ore 10.30).


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy