• Google+
  • Commenta
6 marzo 2014

1 Maggio 2014 Festa del Lavoro: cosa fare e dove andare il 1 maggio

1 Maggio

Ecco tutto quello che devi sapere sul 1 Maggio 2014, Origini e Tradizioni, Cosa Fare e Dove Andare. Ricordiamo che uno dei principali eventi è quello del Concertone a Roma. Leggi e scopri anche il Meteo del primo Maggio 2014

1 Maggio 2014

1 Maggio 2014

I consigli su Eventi in Italia e all’estero solo sulla Fan Page CC

La Festa del lavoro o Festa dei lavoratori è una festività celebrata l’1 Maggio 2014 di ogni anno che intende ricordare l’impegno del movimento sindacale ed i traguardi raggiunti in campo economico e sociale dai lavoratori di tutto il mondo.

La Festa del lavoro del 1 Maggio 2014 è riconosciuta in molte nazioni del mondo ma non in tutte. Alle nostre latitudini, sono tante le manifestazioni per richiamare il diritto al lavoro, e così anche la tutela della dignità e della sicurezza dei lavoratori.

È la Festa del Lavoro del 1 Maggio 2014 che, come vuole la tradizione, significa cortei, concertini, arte, ma anche scampagnate, grigliate, sagre, sport.

Con l’arrivo della primavera e del caldo, con l’allungarsi delle giornate, la Festa del Lavoro  è l’occasione giusta per tutti quelli che amano godersi un antipasto d’estate, senza dimenticare le lotte e le rivendicazione provenienti dal martoriato mondo del lavoro, guardando con attenzione, intelligenza e lungimiranza al presente ed al futuro delle prossime leve lavoratrici.

Festa del Lavoro 1 Maggio

Festa del Lavoro 1 Maggio

Festa del Lavoro storia e significato. La Festa del lavoro festeggiata l’1 Maggio 2014 nasce alla fine dell’ottocento in ricordo del “Massacro dell’Haymarket di Chicago”, avvenuto in seguito alla prima manifestazione nazionale per la giornata delle 8 ore fissata il primo maggio 1886 dai sindacati americani, duramente repressa nel sangue dalle forze dell’ordine.

La prima celebrazione della Festa dei lavoro si tenne a Roma il 1890. In quell’occasione la città venne occupata da poliziotti, carabinieri, corpi dell’esercito e squadroni di cavalleria. Durante il Ventennio fascista la festa dei lavoratori venne abolita da Mussolini, pur continuando in clandestinità. Si tornò a festeggiare la Festa del lavoro solo dopo la guerra, a Roma il primo maggio 1945. Nel corso degli anni ’50 e ’60 le celebrazioni del primo maggio (diventata ormai festa nazionale) furono un momento di divisione tra le forze sindacali.

Solo Cgil e Uil lo celebravano, mentre la cattolica Cisl preferiva “santificare” la festa di San Giuseppe lavoratore il 19 marzo.

L’autunno caldo e le lotte per i diritti dei lavoratori ricompattarono le principali sigle sindacali tricolore, che tornarono così a festeggiare la ricorrenza insieme dal 1970.

Festa del Lavoro e 1 maggio 2014 cosa fare e dove andare

Quest’anno la Festa del Lavoro cade di giovedì, per cui, salvo le ormai abituali intemperanze del meteo, sarà possibile programmare un “ponte “abbastanza lungo.

Ecco alcune proposte per la Festa del Lavoro – 1 Maggio 2014, ecco cosa fare:

  • 1 Maggio

    1 Maggio

    1 Maggio 2014 festa del lavoro e cortei in tutte le città: Giornata di festa quella del primo maggio, certo, ma anche di riflessione e coinvolgimento critico. Come ci testimonieranno cortei e manifestazioni unitarie dei lavoratori organizzate dalle principali sigle sindacali italiane (CGIL, CISL, UIL) in tutte le piazze dello Stivale. Ripensare la storia e il significato della Festa del Lavoro nei nostri (difficili) giorni sarà il nostro primo dovere. La Festa del lavoro si ripropone come occasione per ribadire la centralità del lavoro nella vita della democrazia, per meditare sui diritti degli uomini e delle donne e fare avanzare ovunque le prospettive di progresso occupazionale e sociale. Come dicono le nostre mamme, “prima fai i compiti e poi vai a giocare”. Perché la libertà è anzitutto partecipazione!

  • 1 Maggio 2014 nei centri benessere: La festa del Lavoro è la giornata in cui, notoriamente, il lavoratore cerca un’isola di relax dove godersi il meritato giorno di riposo. Il lavoro ci logora? E allora cosa c’è di meglio di una intera giornata alle terme o, perché no, in una bellissima Spa? Trattamenti di bellezza, fanghi, solarium. I centri benessere sono l’ideale per rigenerare membra e nervi, ascoltando musica rilassante, immersi in piscine d’acqua calda e massaggiati da mani esperte ed oli essenziali.
  • 1 Maggio 2014 e gite fuori porta: Complice la primavera e la voglia di non restare a casa, sei italiani su dieci (59 %, stime Coldiretti) trascorreranno la Festa del Lavoro facendo una passeggiata, una gita fuori porta o un picnic all’aria aperta nonostante il tempo incerto. Che sia al mare o in montagna, un pic nic è sempre la scelta giusta per festeggiare il 1 Maggio con allegria e tra amici. L’importante non è solo scegliere dove andare ma soprattutto con chi andare. Una semplice gita in montagna o un pranzo sfizioso in giardino, può trasformarsi in una piacevolissima giornata se si può contare sulla compagnia giusta.
  • 1 Maggio

    1 Maggio

    1 Maggio 2014 al mare: La Festa del Lavoro, ovvero il primo maggio è il giorno ideale per una gita fuori porta, ma soprattutto per i primi bagni, tempo permettendo: la primavera scorre, arrivano le prime giornate di sole e di caldo e siamo prossimi all’estate. E giacché il primo maggio è tradizionalmente uno dei giorni più primaverili dell’anno, se il sole splende non c’è occasione migliore per “anticipare” le vacanze al mare. E in Italia c’è solo l’imbarazzo della scelta per l’1 maggio 2014 al mare. Il nostro personalissimo carnet propone: Fiordo di Furore e Grotta Azzurra di Palinuro (Campania), Santa Maria di Leuca (Puglia), Praia a Mare (Calabria), Baia di San Fruttuoso (Liguria), Punta Palascìa (Puglia), Spiaggia di Calamosche (Sicilia) e via dicendo. Insomma eventi per tutti i gusti.

  • 1 Maggio 2014 ed iniziative sportive: Sport al potere anche per l’edizione 2014 della Festa del Lavoro.  Sarà un 1 maggio all’insegna del trekking urbano e del podismo. Si cammina nelle città d’arte, ci si inerpica verso i borghi più impervi e si cercano le bellezze nascoste dei nostri luoghi conosciuti e no. Un modo di fare turismo dustante dai circuiti tradizionali, decisamente sostenibile e meno vincolato, vi porterà a visitare gli angoli più nascosti e meno noti delle vostre, attraverso itinerari studiati da esperti conoscitori delle singole città partecipanti alla manifestazione.
  • 1 maggio 2014 nei luoghi e nei borghi più belli d’Italia:  Tasche permettendo,  la Festa del Lavoro sarà per molti un’opportunità per riscoprire i borghi più belli d’Italia, piccoli angoli sperduti in cui il tempo sembra essersi fermato. Meglio se da soli, nei paesi fantasma. Gettonatissimi i borghi medievali, preferibilmente abbandonati. Paeselli dove non vive più nessuno.  Per un primo maggio 2013 ve ne consigliamo tre: Triora (Liguria), Pentedattilo (Calabria), Gennas (Sardegna).

E allora l’1 maggio 2014 dove andare? Quando si tratta di festività, in questo caso la Festa del Lavoro, la tendenza prevalente degli Italiani negli ultimi anni pare diventata, specie negli ultimi anni, quella di organizzare la propria vacanza sul web, meglio se last minute, scegliendo mete che offrono un ottimo rapporto qualità prezzo. Le tasche non permettono? No problem! Per chi resta le opzioni tra cui scegliere sono numerose.

Quali sono allora i trend della Festa del Lavoro 2014? Se siete fra i tanti che non hanno ancora deciso dove andare, ecco qualche idea per il ponte della Festa del Lavoro 2014:

  • 1 Maggio

    1 Maggio

    1 maggio 2014 concertone a Roma. La Mecca di ogni 1 Maggio che si rispetti rimane ovviamente la stessa: il Concertone romano del Primo Maggio, la “Woodstock italiana” che annualmente CGIL, CISL e UIL rinnovano da 14 anni in piazza San Giovanni. L’avvenimento richiama nella capitale un gran numero di spettatori, trasmesso integralmente dalla Rai. La kermesse musicale ha luogo nel pomeriggio e vede sul palco un gran numero di gruppi italiani, della scena musicale indipendente e non, oltre ad un ricco parterre di stelle internazionali. Tra gli obiettivi: sviluppare tra i più giovani la giusta coscienza civile verso i temi più importanti dell’attualità quali la pace, il terrorismo e le grandi battaglie dell’umanità. Iniziative analoghe, anche negli altri capoluoghi italiani. Non perdetevele! Vedi Guida per il primo maggio per non perderti tutti gli eventi della festa dei lavoratori in Italia.

  • 1 maggio 2014 pic-nic e parchi pubblici: Anche per la Festa del Lavoro 2014, il must  del Primo Maggio tricolore rimane l’immancabile pic-nic nei più bei parchi pubblici delle nostre città. Ma quali sono i parchi migliori per trascorrere una giornata all’aria aperta, all’insegna dello svago e del relax? Per chi rimane in città, segnaliamo: Villa Borghese (Roma), Parco Lambro (Milano), i Giardini Margherita (Bologna), la Villa Comunale a Napoli e il Parco della Favorita di Palermo.
  • 1 maggio 2014 in mini vacanze: Vi trovate lontano da Roma e preferite soluzioni più tranquille? Le alternative, al solito, si sprecano: dalle gite fuori porta, ai weekend, fino ai viaggi a lungo raggio. E in tempi di crisi economica (e lavorativa) come quello che stiamo vivendo, meglio strizzare un occhio al low cost. Diverse le capitali europee che è possibile raggiungere per il ponte della Festa del Lavoro approfittando di tariffe aeree particolarmente convenienti. Dall’intramontabile Londra a Barcellona, da Amsterdam a Cracovia, passando per Sofia e Francoforte. Ginevra e Praga le new entry per i vacanzieri del 1° maggio. Per i facoltosi che vogliono regalarsi un viaggio un po’ più lungo, può optare per Cuba o per la Thailandia, che oltre ad avere tariffe aeree abbordabili, sono anche dei Paesi molto economici, dove la vita e gli hotel costano poco. Ed è quindi possibile concedersi qualche lusso in più.
  • 1 Maggio

    1 Maggio

    1 maggio 2014 ed iniziative culturali: E per chiudere in bellezza ricordiamo gli eventi dediti alla cultura, giovedì 1 Maggio molti musei italiani saranno visitabili al costo di solo 1 euro. Anche quest’anno il Mibac lancia questa iniziativa nel giorno dedicato ai lavoratori per permettere di riscoprire il nostro patrimonio storico e artistico. In concomitanza con la Festa del Lavoro tutti i musei e i siti archeologici della penisola restano aperti, spesso anche di notte. In Italia tutto il mese di maggio è dedicato alla cultura, il che si traduce in sconti particolari sui biglietti, con tariffe agevolate e talvolta con ingressi addirittura gratuiti. Allo scopo di incoraggiare la fruizione del patrimonio artistico del Belpaese, anche per la Festa del Lavoro 2014 sono numerose le iniziative volute dal ministero per i Beni e le Attività Culturali, che coinvolgeranno musei,  monumenti, gallerie e aree archeologiche statali lungo tutto lo Stivale. Da menzionare quella relativa alla Reggia di Caserta che sarà regolarmente aperta il 1 maggio con i consueti orari di visita. Inclusi nel biglietto di ingresso: gli Appartamenti Storici, la Pinacoteca, la Quadreria, la collezione di arte contemporanea “Terrae Motu”.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy