• Google+
  • Commenta
5 marzo 2014

Appello del Rettore Unisa: dal picco di crisi al salto di qualità

Università degli Studi di Salerno – Fate presto: l’appello del Rettore dell’Unisa, dal picco di crisi al salto di qualità.

Unisa

Unisa

L’Unisa chiede una ridefinizione alternativa della viabilità territoriale.

Decolli il trasporto su ferro. In riferimento alle limitazioni al transito nell’area di svincolo tra il raccordo Salerno/Avellino e l’autostrada A3 e all’emergenza frana sulla tratta Vietri sul Mare – Salerno,  il rettore dell’Unisa Tommasetti ha dichiarato: “La crisi della viabilità determinatasi in queste settimane nella provincia di Salerno risale a motivi antichi e complessi. Annose sono le responsabilità circa il precario assetto idrogeologico e complessa- quanto urgente- appare nel merito una ridefinizione delle politiche di governo del territorio.

Le problematiche relative al transito nella Valle dell’Irno di questi giorni fanno riferimento ad esigenze manutentive e contingenti.

Resta, però, in tutta evidenza, il tema di un salto di qualità che – oltre al superamento delle emergenze – consenta una pianificazione puntuale del sistema dei trasporti da e per il campus. L’Unisa riesce a erogare servizi in linea con le medie nazionali, pur partendo da situazioni di oggettivo svantaggio. In termini più generali, le attività didattiche e scientifiche raggiungono risultati complessivamente positivi, e in alcuni settori esprimiamo eccellenze riconosciute dagli organismi di valutazione.

E’ fondamentale che tutti i soggetti istituzionalmente responsabili facciano la loro parte per sostenere, anche dall’esterno, il nostro sviluppo e la valorizzazione della risorsa Unisa ben oltre i confini regionali. In merito ai collegamenti, è indispensabile aprire scenari alternativi che prevedano il decollo del trasporto su ferro e l’inserimento dell’Unisa nel sistema della metropolitana regionale.

Occorre rilanciare il progetto del people mover per il collegamento del campus universitario di Fisciano con quello di Baronissi, che prevede la realizzazione all’interno del campus di Fisciano di due stazioni: una in prossimità del parcheggio multipiano e una in corrispondenza del terminal bus, prossimo alla strada provinciale, a servizio anche della comunità limitrofa. Sia consentito all’Unisa di popolarsi, di muoversi, di vivere”.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy