• Google+
  • Commenta
20 marzo 2014

In equilibrio sui numeri: bilancio all’Unipd sull’articolo 81

Università degli Studi di Padova – In equilibrio sui numeri. Un “bilancio” sull’articolo 81

Unipd

Unipd

Nel marzo del 2012 cinque premi Nobel per l’economia (Kenneth Arrow, Peter Diamond, William Sharpe, Eric Maskin e Robert Solow) inviano al Presidente degli Stati Uniti Barack Obama un appello in sette punti contro l’inserimento dell’obbligo del pareggio di bilancio in Costituzione. Sempre a marzo in Europa viene approvato il “Fiscal Compact” cioè il Trattato sulla Stabilità, sul Coordinamento e sulla Governance nell’Unione economica e monetaria contenente regole vincolanti per i paesi aderenti in tema di equilibrio di bilancio. In Italia, con Legge Costituzionale n. 1 del 20 aprile 2012, si  introduce il principio del pareggio di bilancio a decorrere dall’esercizio finanziario relativo all’anno 2014. Nella modifica dell’articolo 81 si prevede che lo Stato assicuri l’equilibrio tra le entrate e le spese del proprio bilancio, tenendo conto delle fasi avverse e delle fasi favorevoli del ciclo economico.

Il costituzionalista Francesco Bilancia, in un articolo pubblicato nell’aprile 2012 sulla rivista “Costituzione della Repubblica Italiana” intitolato “Note critiche sul pareggio di bilancio”, sottolinea come il testo introdotto con la riforma del 2012 possa dare adito a polisemie interpretative e sia perciò adattabile a differenti letture. La causa, secondo Bilancia, risiederebbe nelle pressioni subite dall’Europa che avrebbero portato a una stesura dell’articolo affrettata e acritica. La modifica costituzionale infatti risponde all’urgenza di ritrovare una credibilità agli occhi delle istituzioni europee in un momento di particolare pressione economica sui nostri conti pubblici.
Anche Gianni Ferrara, tra i massimi giuristi italiani, sposa la posizione fortemente critica nei confronti della riforma costituzionale. Nell’aprile 2012 sul Manifesto in un articolo dal titolo “Pareggio di bilancio: regressione costituzionale” afferma: “ Con l’approvazione di tale legge costituzionale, la politica economica è sottratta al Parlamento italiano, al Governo italiano, al corpo elettorale italiano. Con tale approvazione la nostra Costituzione non è più nostra”.

Venerdì 21 marzo alle ore 18.00 nell’Auditorium del Centro Culturale Altinate/San Gaetano in via Altinate 71 a Padova, Francesco Bilancia dell’Università di Chieti “G. D’Annunzio” e Gianni Ferrara de “La Sapienza” di Roma si confronteranno sul tema “Pareggio di bilancio in Costituzione: una riforma da ripensare?”. L’incontro fa parte di un ciclo di conferenze centrato sul tema del La costituzione tra attuazione e riforme organizzato dalla Scuola di Cultura Costituzionale dell’Unipd.

Dopo gli approfondimenti affrontati nella prima edizione del 2010, dedicati al rapporto tra Costituzionalismo e Democrazia, del 2011 sulla persona nella Costituzione, del 2012 su cittadini e chi li rappresenta, del 2013 sul rispetto della Costituzione e dei suoi principi, al centro della quinta edizione della Scuola di Cultura costituzionale dell’Unipd diretta da Lorenza Carlassare, Emerito di Diritto costituzionale all’Unipd, e coordinata da Marco Giampieretti, Ricercatore di Diritto costituzionale dell’Ateneo patavino, ci sarà il tema del “La Costituzione tra attuazione e riforme”.

  • Attraverso lezioni magistrali tenute dai maggiori giuristi del nostro Paese, la Scuola di Cultura costituzionale intende promuovere la conoscenza della Costituzione italiana e la formazione di una consapevole cultura costituzionale tra le persone di ogni età, cittadinanza, estrazione sociale, titolo di studio, professione, appartenenza politica, culturale e religiosa.
  • Nei tre mesi di conferenze, gratuite e aperte a tutti, che si terranno dal 24 gennaio al 30 maggio si alterneranno i maggiori esperti in materia come, tra gli altri, Stefano Rodotà, Ugo De Siervo, Giuseppe Ugo Rescigno e Valerio Onida.

Prossimi appuntamenti

  • MARZO:
    • venerdì 28 ore 18.00     Il volto costituzionale della pena (e i suoi sfregi) – Andrea Pugiotto, Università di Ferrara. Centro Culturale Altinate/San Gaetano, Auditorium
  • APRILE:
    • venerdì 11 ore 18.00     Quale riforma della giustizia? – Valerio Onida, Università di Milano, Presidente emerito della Corte costituzionale. Centro Culturale Altinate/San Gaetano, Auditorium
  • MAGGIO:
    • venerdì 10 ore 18.00     Semipresidenzialismo e dintorni – Mauro Volpi, Università di Perugia Centro Culturale Altinate/San Gaetano, Auditorium
    • venerdì 23 ore 18.00     Costituzione: il documento e la vita – Lorenza Carlassare, Unipd Centro Culturale Altinate/San Gaetano, Auditorium
    • venerdì 30 ore 17.30     Tavola rotonda Palazzo Bo, Aula Magna “Galileo Galilei”

© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy