• Google+
  • Commenta
5 marzo 2014

Sciopero Aerei: 7 marzo sciopero aerei e marittimo, orari e modalità

Indetto lo sciopero degli aerei il 7 marzo 2014: qui di seguito riportiamo orari e modalità.

Sciopero

Sciopero

Sciopero 7 marzo scioperiamo perché. Il grande caos che sta invadendo le piste aeree in questi mesi non si placa.

Il perché di questo trambusto è da ricercare negli aeroporti e nel settore aereo oramai in crisi da parecchio tempo. Cresce la precarietà, il ricorso alla mobilità ed alla cassa integrazione guadagni straordinaria.

Un settore dunque che non pareva conoscere crisi ora ne è faccia a faccia. E a farne i conti sono i viaggiatori e i lavoratori, con scioperi sempre più pressanti e imminenti.

Venerdì 7 marzo 2014 indetto lo sciopero trasporti aerei. O.S.USB Lavoro Privato, O.S.CUB Trasporti e O.S. ADL hanno, infatti, proclamato uno sciopero di 24 ore per il personale delle società Sea e Sea Handling degli aeroporti di Milano Linate e di Milano Malpensa.

Sciopero

Sciopero

Sciopero 7 marzo orari e modalità. Ad unirsi allo sciopero ci saranno anche gli assistenti di volo EasyJet, per uno sciopero indetto dall’ Avia, e resteranno fermi dalle 00.01 alle 24. Il personale di Techno Sky, indetti dalla Fiom-Cigl, resteranno a terra dalle 12.30 alle 16.30. Il personale navigante di Meridiana Fly, sciopero dalle Apm, si fermerà per 24 ore e, infine, i lavoratori del comparto aereo, aeroportuale ed indotto degli aeroporti che si fermeranno dalle 00.01 alle 23.59, sciopero di 24 ore indetto dalla Confederazione unitaria di base a cui aderisce anche la Cub Trasporti, Flaica Uniti-Cub. La Cub denuncia l’annullamento delle tutele per la categorie, la diminuzione del numero degli occupati, il peggioramento delle condizioni di lavoro ed una continua frammentazione delle aziende. Ma non sono gli unici problemi.

Persiste  un’emergenza salariale che dura da oltre due anni visto che i rinnovi dei contratti scaduti sono in bilico a causa della crisi economica, rappresentata dal taglio delle retribuzioni, dal ricorso agli ammortizzatori sociali e dalla riduzione dei diritti e garanzie per i lavoratori del comparto.

Questo sciopero, inoltre annuncia la Cup, servirà anche a chiedere il perché al Ministero dei Trasporti riguardo le clausole non applicate di salvaguardia sociale quando c’è un passaggio di attività tra due aziende.

Dunque un venerdì nero per chi dovrà spostarsi in aereo o usufruire di trasporti marittimi. Per ulteriori aggiornamenti a riguardo vi invitiamo a consultare il sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti .


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy