• Google+
  • Commenta
3 marzo 2014

Università di Bologna: Microart, tessuto o tela?



Università di Bologna – Microart, tessuto o tela? “l’informale della Creazione”

Le foto di preparati sia di microscopia ottica che elettronica affiancate a riproduzioni di opere d’arte per creare parallelismi e libere interpretazioni.

E’ lo scopo della mostra dell’Università di Bologna che per due mesi sarà visitabile presso il Museo delle Cere Anatomiche di via Irnerio 48. L’esposizione delle opere verrà allestita dagli studenti dell’Università di Bologna secondo un percorso tematico.

Il progetto. La storia della microscopia, applicata alla tecnica e alle scoperte scientifiche, pone le sue basi a Bologna fin dalla seconda metà del 1600. La sua rapida progressione tecnologica e il suo largo utilizzo in campo sperimentale e diagnostico hanno reso questo strumento fondamentale in special modo in campo medico. Alcuni studenti della Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna in particolare dei Corsi di Studio di Biotecnologie Mediche e Medicina e Chirurgia hanno lavorato insieme nella ideazione di un Progetto che realizza la simbiosi ideale tra biotecnologie e medicina che, attraverso la morfologia, realizza la base fondamentale per affrontare la patologia umana. Tale Progetto pone come obiettivo quello di riproporre il preparato microscopico al di fuori del laboratorio per ricollocarlo in un’ottica meno “tecnica”, ma alla portata del pubblico estraneo alla morfologia cellulare: attraverso l’aiuto di didascalie e di immagini artistiche, verrà data notevole importanza alla carica figurativa del preparato. Attraverso le foto proposte, si vuole trasmettere al visitatore la potenzialità e l’importanza dell’interpretazione visivo/cognitiva sia dal punto di vista tecnico che emotivo.

Scheda Tecnica. 15 foto di preparati sia di microscopia ottica che elettronica (a scansione e a trasmissione), i quali costituiranno un come percorso a colori e in bianco e nero prodotti negli ultimi 50 anni nell’Università di Bologna. Alcune foto saranno stampate su un supporto rigido (forex o piuma) in un formato compreso tra il 50x70cm e il 70x100cm, a seconda dell’immagine, e accompagnati da didascalie riportanti le informazioni sul preparato. Alcune immagini verranno affiancate a riproduzioni di opere d’arte  al fine di creare parallelismi e libere interpretazioni da parte del pubblico e da schede tecniche.

Autori:

  • Eleonora Balzani e Riccardo Cioni microscopia ottica
  • Roberto Gattei e Matteo Battarra microscopia elettronica

Con il Patrocinio di:

  • Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie Alma Mater Studiorum Università di Bologna
  • Scuola di medicina e Chirurgia

© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy