• Google+
  • Commenta
17 marzo 2014

Università di Modena e Reggio Emilia: risorse idriche e cambiamenti climatici

Università di Modena e Reggio Emilia – Convegno all’Università di Modena e Reggio Emilia sulle risorse idriche e cambiamenti climatici

Università di Modena e Reggio Emilia

Università di Modena e Reggio Emilia

In occasione della Giornata mondiale dell’acqua l’Università di Modena e Reggio Emilia assieme ad ARPA Emilia Romagna ospita a Modena, mercoledì 19 marzo, un convegno internazionale dedicato alla mitigazione della vulnerabilità delle risorse idriche ai cambiamenti climatici.

Attesi numerosi esperti del settore, italiani e stranieri, che faranno il punto su quanto si sta facendo in materia.

Il Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche dell’Università di Modena e Reggio Emilia ed ARPA Emilia Romagna, in occasione della Giornata mondiale dell’acqua, organizzano un convegno internazionale che tocca una delle questioni più attuali, legate alla salvaguardia dell’ambiente, su “Mitigazione della vulnerabilità delle risorse idriche ai cambiamenti climatici”.

L’appuntamento, che si terrà mercoledì 19 marzo 2014 alle ore 9.00 presso la Sala congressi del Complesso universitario San Geminiano (via San Geminiano 3) a Modena, rappresenta un importante step del progetto europeoCC-WARE: Mitigating Vulnerability of Water Resources under Climate Change” ovvero “Mitigazione della vulnerabilità delle risorse idriche ai cambiamenti climatici”.

Il progetto, che coinvolge 11 paesi appartenenti al sud-est europeo, mira ad individuare nuovi indicatori di vulnerabilità quali-quantitativa della risorsa idrica che tengano conto dei cambiamenti climatici e delle trasformazioni socio-economiche.

Il ruolo di ARPA Emilia Romagna, che si avvale del supporto tecnico-scientifico dell’Università di Modena e Reggio Emilia, è quello di contribuire al progetto portando la conoscenza e le buone pratiche che riguardano le risorse idriche sotterranee, e di condurre approfondimenti sperimentali in alcuni corpi idrici sotterranei montani di Modena e di Reggio Emilia attraverso un monitoraggio multi-parametrico di tipo innovativo.

Nel corso della giornata all’Università di Modena e Reggio Emilia esperti del settore, italiani e stranieri, presenteranno lo stato dell’arte in materia ed i risultati di medio termine del progetto, esaminando in tal modo le potenzialità connesse al raggiungimento dei principali obiettivi del progetto quali: definire una strategia transnazionale integrata per la mitigazione della vulnerabilità delle risorse idriche rispetto al cambiamento climatico; evidenziare azioni di corretta gestione delle risorse idriche e di tutela e sviluppo di servizi eco-sistemici; trasferire le conoscenze acquisite e sviluppate ed i risultati conseguiti a livello regionale e locale; costituire un quadro di riferimento, a livello nazionale, della legislazione e delle strutture istituzionali regionali/nazionali; promuovere, in tutti i paesi del Sud-Est Europeo SEE (in particolare nei paesi in preadesione) l’implementazione di attività nazionali ed il garantire, attraverso consultazioni, workshop e pubblicazioni, la più ampia diffusione dei risultati del progetto tra i portatori di interesse ed i politici.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy