• Google+
  • Commenta
11 marzo 2014

Università di Palermo: Studenti Stranieri salutano l’Unipa

Università di Palermo – Studenti Stranieri dell’Università di Palermo salutano Palermo visitando Ballarò e Focacceria San Francesco

Volge al termine la Winter School 2014 della Scuola di Lingua italiana per Stranieri dell’Università di Palermo – che ha portato più di 40 studenti provenienti da tutto il mondo alla scoperta dell’arte arabo-normanna e barocca di Palermo, a conoscere l’Opera dei Pupi della famiglia Cuticchio e a far visita a posti rinomati della cultura culinaria locale.

Già durante le settimane precedenti, gli studenti stranieri dell’Università di Palermo sono stati portati in visita alla pasticceria Cappello, dove hanno assaporato gratuitamente la prelibata Setteveli, alla pasticceria  Rosciglione per il cannolo e, infine, alla gelateria Lucchese per il gelato.

Dopo il dolce, questa settimana sarà la volta del salato e dei mercati storici.  Giovedì 13 marzo, infatti, prima di salutare Palermo per la fine del corso intensivo di cultura e lingua italiana, avrà luogo una passeggiata pomeridiana a Ballarò per scoprire l’intramontabile tradizione dei mercati storici all’aperto. In compagnia di tutor e docenti, seguirà poi la visita alla Focacceria San Francesco, dove si potranno degustare crocchette, panelle, arancine e il panino con la milza.

Gli studenti stranieri dell’Università di Palermo coinvolti in queste attività, che si prefiggono di far scoprire le tradizioni culinarie e la cultura locale,  provengono da pesi più diversi come Libia, Ghana, Siria, Perù, Canada, Marocco, Cina, Turchia, Somalia, Vietnam, Francia, Inghilterra e Spagna. La passeggiata gastronomica sarà preceduta da una lezione in aula, durante la quale verranno fornite nozioni sulle tradizioni dell’arte culinaria siciliana.

La scelta di dedicare un pomeriggio alla tradizione dello street food siciliano non è casuale. Palermo, infatti, si prepara al lancio del “Panormvs street food Festival” che si svolgerà il prossimo anno in un fine settimana nel quartiere della Loggia e che ha l’obiettivo di valorizzare e tutelare il cibo di strada. A supporto delle politiche locali, che iniziano a muovere i primi passi per un progetto internazionale che porti in città operatori di tutto il mondo e che faccia conoscere in tutto il mondo i prodotti frutto di una tradizione gastronomica millenaria che unisce arabi, ebrei, spagnoli, normanni e tanti altri popoli, la Scuola di Lingua italiana per Stranieri dell’Università di Palermo intende continuare a dare il suo contributo ricordando ai suoi studenti che Palermo è stata recentemente inserita dalla celebre rivista Forbes al quinto posto nel mondo e al primo in Europa per il suo cibo di strada.

Inoltre, anche l’edizione 2014 della Summer School dell’Università di Palermo, che si svolgerà quest’anno dal 30 giugno al 26 settembre, prevede il corso speciale di cultura e pratica gastronomica “Italiano e cucina” grazie al quale studenti da tutto il mondo potranno sperimentare personalmente la preparazione di piatti tipici siciliani con materie prime di qualità e degustare insieme quanto realizzato.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy