• Google+
  • Commenta
24 aprile 2014

Cus Torino: il Memorial Primo Nebiolo prende un anno di pausa

Cus Torino - Primo Nebiolo

Università degli Studi di Torino – Il Memorial Primo Nebiolo prende un anno di pausa

Cus Torino - Primo Nebiolo

Cus Torino – Primo Nebiolo

Il Presidente del CUS Torino, Riccardo D’Elicio, ha dato oggi l’annuncio della sospensione dell’edizione 2014 del Meeting Internazionale di Atletica Leggera Città di Torino, Memorial Primo Nebiolo.

Lo storico appuntamento del capoluogo piemontese, quest’anno in calendario il 13 giugno 2014, si prende un anno di pausa per tornare nel 2015 e celebrare così con un anno di ritardo la ventesima edizione, in occasione di Torino Capitale Europea dello Sport, a quindici anni dalla scomparsa di Primo Nebiolo, indimenticato padre dell’atletica italiana e mondiale.

Motivo principale della sospensione: il momento di bassa congiuntura e la mancanza di fondi da poter investire in manifestazioni sportive di livello internazionale oltre al ritardo dei pagamenti istituzionali. Una notizia dolorosa ma necessaria, arrivata per bocca proprio di Riccardo D’Elicio, consigliere nazionale FIDAL, Presidente CUS Torino e organizzatore della manifestazione: “Sono profondamente dispiaciuto ma anche consapevole di aver preso l’unica decisione possibile per tornare ad organizzare il nostro meeting l’anno prossimo, con rinnovate energie e al livello d’eccellenza che gli è consueto. Il prossimo anno infatti avremo nella nostra città, oltre che il Meeting stesso, anche i Campionati Italiani Assoluti facendo diventare Torino capitale dell’atletica leggera italiana nell’anno in cui sarà anche Capitale Europea dello Sport, a quindici anni dalla scomparsa di Primo”. Punto di riferimento per il mondo dell’atletica nazionale e negli anni capace di ospitare atleti fra i massimi protagonisti del movimento mondiale, Torino dà così l’arrivederci al 2015. Un ritorno in pista doveroso anche nei confronti della memoria del ‘Presidentissimo’ Primo Nebiolo, ex presidente della FIDAL, del CUS Torino, della FISU e della IAAF, di cui l’appuntamento internazionale porta il nome.

Tradizionalmente ospitato nella cornice del Parco Ruffini il Meeting, nato nel 1963, in passato ha già vissuto una lunga sospensione. Dopo vent’anni in cui è stato teatro delle prestazioni di campioni assoluti dell’atletica mondiale – Livio Berruti, Sara Simeoni, Alberto Juantorena, Sebastian Coe e Said Aouita, solo per fare qualche nome – la cronologia si interrompe infatti nel 1983. Ritorna dopo 12 anni, nel 1995, grazie proprio all’impegno organizzativo di Riccardo D’Elicio che porta a Torino campioni del calibro di Hicham El Guerrouj, Fiona May, Ivan Pedroso e Marlene Ottey. Questa volta l’assenza dal calendario agonistico sarà invece molto più breve, una sola stagione per ritrovare le forze e tornare con ancora più vigore a splendere nel panorama internazionale e davanti al suo caloroso pubblico.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy