• Google+
  • Commenta
15 aprile 2014

Cus Unime Sport: Altair Acireale

Università degli Studi di Messina – Cus Unime Sport: Altair- Acireale

Sabato 12 Aprile è andata in scena la seconda giornata del campionato di promozione di pallanuoto, che ha visto fronteggiarsi in vasca i padroni di casa del Cus Unime sport e l’Altair Village di Acireale; per la squadra di casa si trattava della prima partita del girone di ritorno visto che, il sabato precedente, avevano osservato il turno di riposo.

La squadra peloritana del Cus Unime si è presentata carica e determinata all’appuntamento, con la volontà di dare finalmente continuità ai suoi risultati dopo la vittoria, sempre tra le mura amiche, contro la Nadir nell’ultima giornata del girone di andata.

La partita del Cus Unime – La storia della partita ha visto il Cus Unime passare in svantaggio soltanto nei primi minuti della gara, per poi superare gli avversari con una certa agevolezza grazie, in sequenza, al rigore di Gagliano, due splendidi tiri di Amato ed una palombella pregevolmente pennellata dal solito Peditto che hanno permesso di amministrare il resto della gara con un certa tranquillità fino a condurre in porto la partita sul risultato di 11 a 6; la gara ha denotato un discreto grado di maturità nella gestione del possesso palla in attacco e nel controllo delle azioni (per la verità mai irresistibili) degli avversari.

Sicuramente va sottolineato il progresso della squadra nella sua interezza, ma anche e soprattutto di alcuni suoi elementi in particolare che stanno dimostrando grande impegno nello sfruttare i propri margini di crescita (Amato e Runza su tutti) e soprattutto un sapiente lavoro di chi li gestisce. Senz’altro da menzionare la prova del portiere Libri che con le sue parate conferisce sempre maggiore tranquillità ai suoi compagni in fase difensiva, e quella del ‘senatore’ Parasiliti che, giunto ad una condizione fisica quasi ottimale, ha riassunto a pieno regime il ruolo di regista che gli compete.

D’altra parte, ad onor di cronaca, va ricordato che gli ospiti hanno dovuto fare a meno del loro miglior giocatore, e cioè Fausto Avellino, che senza ombra di dubbio alza sensibilmente il livello di una squadra altrimenti mediocre.

Dopo la pausa pasquale il Cus Unime sport avrà due gare fondamentali per agganciare definitivamente la zona palyoff (Aquafit fuori casa ed Erea in casa), ma la buona condizione mostrata sabato deve dare la fiducia e la forza necessarie per affrontarle.

Sicuramente con questa seconda vittoria contro una delle squadre di vertice è stato mandato un messaggio chiaro a tutte le avversarie, il Cus Unime c’è e lotterà fino alla fine.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy