• Google+
  • Commenta
14 aprile 2014

Risultati Esame Avvocato 2013/14: attesa esiti corti esame avvocato

Parere civile esame avvocato

Leggi le news in tempo reale e risultati esame avvocato 2013 a OGGIIn data 10, 11 e 12 dicembre si sono tenute le prove scritte dell’esame avvocato 2013/2014

Risultati Esame Avvocato 2013

Risultati Esame Avvocato 2013

Cerchiamo di scoprire le prime indiscrezioni sui risultati esame avvocato 2013

Nonostante le difficoltà di superare l’esame di abilitazione, un percorso tortuoso con un praticantato poco stimolante e stipendi penalizzanti, il numero di coloro che aspira alla toga non diminuisce rispetto agli anni precedenti.

Pur tenendo presente tali fattori, il CNF ci informa che il Il numero degli avvocati italiani è molto alto. Si tratta di 247.000 avvocati (tre volte la media europea) a cui si aggiungono gli oltre 30000 candidati che ogni anno, a dicembre, tentano di superare l’esame avvocato. Prima di capire le ultime indiscrezioni sui risultati dell’esame avvocato 2013/2014, cerchiamo di capire come si diventa avvocato oggi.

Ovviamente la conditio sine qua non per intraprendere tale carriera è essere in possesso della laurea in Giurisprudenza (corso attivo presso  tutti gli atenei italiani, a ciclo unico). Dopo sarà obbligatoria la pratica forense (due anni) presso uno studio legale, fermo restando la possibilità di frequentare una delle numerose Scuole forensi istituite dai Consigli dell’Ordine. Il “praticantato” è obbligatorio per essere ammessi all’esame avvocato. Dopo il candidato dovrà fare domanda di iscrizione al Registro dei Praticanti tenuto dal Consiglio dell’ordine della città nella quale è residente oppure domiciliato  e dovrà anche iniziare la ricerca del “dominus” presso cui svolgere la pratica forense. L’ultimo step sarà il temuto esame avvocato. Per potersi iscrivere negli albi degli avvocati che ha cadenza annuale (in genere a dicembre) e si svolge nella sede di Corte d’Appello nel cui distretto si è effettuata la pratica si deve sostenere l’esame avvocato. L’esame avvocato ha carattere pratico-teorico e si compone di 3 prove scritte (ogni prova dura 7 ore).

Le prove scritte dell’esame avvocato vengono elaborate dal Ministero della Giustizia e si articolo in:

La prova orale dell’esame avvocato si articola in due parti:

  • nella discussione di brevi questioni relative a cinque materie, di cui almeno una di diritto processuale, scelte preventivamente dal candidato, tra le seguenti: diritto costituzionale, diritto civile, diritto commerciale, diritto del lavoro, diritto penale, diritto amministrativo, diritto tributario, diritto processuale civile, diritto processuale penale, diritto internazionale privato, diritto ecclesiastico;
  • nella dimostrazione di conoscenza dell’ordinamento forense e dei diritti-doveri dell’avvocato.

Compreso come si diventa avvocato in Italia e come vengono strutturate le prove dell’esame avvocato, ecco le prime indiscrezioni sui risultati dell’esame avvocato 2013/ 2014.

Esiti, Risultati Esame Avvocato 2013/2014. In realtà i dati sono abbastanza deludenti e gli aspiranti avvocati ritengono che le prove sono state molto complesse e difficile seppur l’intenso studio ha caratterizzato gli ultimi mesi.

Ora i candidati dopo aver superato la prova scritta dell’esame avvocato 2013/2014 dovranno affrontare la prova orale. Ecco i consigli dell’esperto.

Risultati esame avvocato 2013 – 2014: come superare la prova orale

A tal proposito riportiamo un abstract dell’avvocato Stefano Maffei che così consiglia i suoi colleghi su come affrontare la prova orale esame avvocato 2014:  “All’orale non ci si può nascondere, e spesso l’emozione gioca brutti scherzi. Nella mia esperienza però, il numero di respinti agli esami orali è piuttosto esiguo (non più del 10%). Con un paio di mesi di studio intenso delle materie prescelte direi che l’abilitazione è assicurata, a meno di pietosi strafalcioni.”

Risultati esame avvocato 2013/2014 (si precisa che si tratta di prime indiscrezioni sui risultati esame avvocato 2013/2014 per ogni corte d’appello ed espressa in percentuale di risultato. Per cui alla seguente indicazioni a breve seguiranno i risultati definitivi dell’esame avvocaro espressi dalle corti d’appello):

  • Brescia corretta da Cagliari 35%
  • Ancona corretta da Messina 40%
  • Perugia corretta da Ancona 33-35%
  • Trento corretta da Campobasso 42-45%
  • Cagliari corretta da L’Aquila 35%
  • Genova corretta da Reggio Calabria 38-40%
  • Reggio Calabria corretta da Brescia 30%
  • L’Aquila corretta da Genova 30-33%
  • Catania corretta da Lecce 40%
  • Lecce corretta da Palermo 35%
  • Palermo corretta da Salerno 40%
  • Bari corretta da Bologna 30%
  • Firenze corretta da Venezia 38-40%
  • Torino corretta da Catanzaro 42-45%
  • Napoli corretta da Milano 25-28%
  • Roma corretta da Napoli 40%
  • Milano corretta da Roma 35%

Scarica qui —> Statistiche percentuali Risultati Esame Avvocato anni precedenti

Scarica qui —> Statistiche percentuali Risultati Esame Avvocato anni precedenti


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy