• Google+
  • Commenta
8 aprile 2014

Iscrizione Online Scuola: alle famiglie piace l’iscrizione online?

Iscrizione online, sfatato un tabù: alle scuole piace l’innovazione tecnologica al loro servizio. Lo dice Kion, società del CINECA specializzata in Tecnologia per la Didattica

Iscrizioni OnLine

Iscrizioni OnLine

“Al secondo anno di applicazione dell’iscrizione online scuola, l’89% giudica positivamente la nuova modalità di iscrizione online alle scuole introdotta dal MIUR”

“Velocità delle procedure con l’Iscrizione Online, risparmio di tempo e alleggerimento burocratico degli istituti sono i benefici più apprezzati (44%) ma sono ancora ignorate le sinergie tra gestione delle iscrizioni e azioni di orientamento e recruiting”

Kion, società del CINECA specializzata in Tecnologia per la Didattica, presenta i risultati di un’indagine volta a verificare il livello di apprezzamento da parte delle scuole sulla procedura di iscrizione online che il MIUR ha introdotto anche quest’anno, durante lo scorso mese di febbraio, dopo la prima esperienza avvenuta nel 2013.

A condurre l’indagine sul metodo delle iscrizione online è stato l’Osservatorio Kion Scuola Innovazione (OKSI), istituito con l’obiettivo di monitorare e analizzare ambiti e implicazioni dell’adozione delle moderne tecnologie nel mondo della Scuola. La realizzazione è stata affidata alla società Glik, che ha interrogato 200 dirigenti scolastici a capo di istituti italiani di ogni ordine e grado.

I dati di Kion sul sistema Iscrizione Online: Ampio il consenso registrato tra gli intervistati, con l’89% che valuta “positivamente” le iscrizioni online. I principali motivi di gradimento riguardano aspetti di natura logistica, soprattutto il fatto che il metodo “velocizza le procedure, fa risparmiare tempo e alleggerisce il carico burocratico delle scuole” (44%), ma anche la sua capacità di “essere sempre disponibile ai cittadini” (19%) e di consentire la “raccolta dei dati in tempo reale” (17%). Non manca, allo stesso tempo, chi ne evidenzia i vantaggi in termini di contenimento dei costi sottolineando che la procedura di iscrizione online “fa risparmiare carta” (18%).

“Evidentemente, quando l’innovazione tecnologica trova aree utili di applicazione e non è fine a se stessa, anche le scuole ne apprezzano i benefici, perché basta la sperimentazione sul campo a far superare eventuali resistenze culturali – commenta Vittorio Ravaioli, amministratore delegato di Kion. L’augurio, pertanto, è che tale esperienza stimoli a un uso più “sistemico” ed esteso della tecnologia digitale nei processi interni delle scuole, con l’attuazione di politiche di dematerializzazione con cui semplificare e rendere più efficienti l’amministrazione della didattica e i flussi di comunicazione con le famiglie”. 

L’opinione di Kion sul sistema iscrizione online scuola è frutto dei risultati conseguiti con “Didanet”, la soluzione per le scuole che attiva un processo di dematerializzazione conforme alla normativa e, attraverso un’innovativa piattaforma tecnologica di collaborazione completamente “cloud”, consente a docenti, personale amministrativo e famiglie – nel rispetto dei reciproci ruoli – di cooperare efficacemente con l’obiettivo comune di uno sviluppo armonioso degli studenti.

L’indagine sull’iscrizione online ha anche approfondito se e in che modo le scuole vedono un collegamento tra la fase preliminare di orientamento e “recruitment” da loro condotta e la fase successiva costituita dalla procedura ministeriale di iscrizione online. E’ evidente che, per le scuole, sarebbe utilissimo avere a disposizione – con adeguato anticipo – proiezioni attendibili sul possibile numero di iscrizioni online all’anno successivo. Ma stupisce come gli intervistati non percepiscano la continuità tra le due fasi né l’opportunità di integrarle efficacemente. Anzi, non colgano alcun collegamento tra di esse (38%) o evidenzino soltanto un potenziale influsso positivo da parte dell’orientamento sulle iscrizioni (31%).

“Pure in questo caso, pertanto, appare probabile che sia necessario compiere un nuovo scatto culturale, magari sostenuto da una sperimentazione sul campo, per cogliere gli innegabili vantaggi di un a programmazione gestionale e didattica anticipata in linea con il prevedibile flusso di iscrizioni. Anche in questo senso la tecnologia può fornire alle scuole strumenti digitali semplici ed efficaci con cui gestire in modo più tracciato e non dispersivo le attività di orientamento.” 


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy