• Google+
  • Commenta
1 aprile 2014

A Unicam consulta per il lavoro e la valorizzazione della persona

Università degli Studi di Camerino – Al via la “consulta per il lavoro e la valorizzazione della persona”. L’organismo nasce dalla collaborazione tra Unicam e le organizzazioni sindacali

Unicam

Unicam

Proseguono le iniziative che l’Unicam sta mettendo in campo a favore lo sviluppo del territorio.

E’ stato siglato oggi infatti il protocollo d’intesa tra l’Unicam e le organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UIL, che sancisce ufficialmente la costituzione della “Consulta per il lavoro e la valorizzazione della persona”. Nel corso della prossima settimana il protocollo sarà sottoscritto anche dallo SNALS.

Si tratta di un tavolo di lavoro fortemente voluto da Unicam per promuovere la collaborazione fra l’ateneo ed i sindacati, che si impegnano a coordinare progetti ed iniziative ed a mettere a fattor comune professionalità e impegno, al fine di favorire lo sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio.

“Siamo certi – ha dichiarato il Rettore Unicam Flavio Corradini – che questo tavolo di lavoro accelererà motivazioni e senso di appartenenza e sarà un’ulteriore occasione di confronto più ampio, creando sinergie per la progettualità e nuove forme di sviluppo, con l’intento di valorizzare capacità individuali e promuovere una costante crescita culturale e professionale delle persone”.

Per dare maggiore incisività alle azioni da intraprendere, infatti, è necessario il coinvolgimento di tutte le organizzazioni del territorio e la creazione di gruppi di lavoro che  discutano sulle tematiche di interesse per i giovani e per la crescita territoriale e decidano quali siano i progetti da portare avanti, su cui investire e su cui concentrare le risorse: ne sono fermamente convinti sia il Rettore Unicam Corradini che i responsabili delle organizzazioni sindacali della regione che hanno risposto con convinzione alla proposta formulata dall’Unicam.

La valorizzazione della persona (sia essa ricercatore docente, personale tecnico amministrativo o studente) è dunque una delle linee strategiche che caratterizzano un percorso iniziato da UNICAM alcuni anni fa con la stipula, prima Università italiana, della Carta europea dei ricercatori e del codice di condotta per la loro assunzione e perseguito con sempre maggiore determinazione dal rettore Corradini, anche con la firma, oggi, di questo protocollo d’intesa. E in questo percorso, un ruolo fondamentale lo ricoprono gli studenti: come dimostrano concretamente i dati Almalaurea, l’Ateneo pone sempre al centro delle proprie azioni lo studente, che viene seguito con attenzione, grazie a servizi quali il tutorato, lo stage, il placement, sia nel corso della carriera universitaria sia dopo il conseguimento della laurea per un pronto inserimento nel mondo del lavoro.

Come emerge dai dati del Rapporto Almalaurea 2014, infatti, ad un anno dal conseguimento del titolo di studio il 48,5 per cento dei laureati Unicam è già occupato (e si parla di laureati “puri”, cioè quelli che non avevano mai lavorato prima e non lavoravano al momento dell’iscrizione), percentuale che arriva al 69,1 a tre anni dalla laurea, con un guadagno netto che è superiore a quello della media nazionale e degli altri atenei marchigiani.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy