• Google+
  • Commenta
31 maggio 2014

Commissione Maturità 2014: Miur vara commissione e commissari esterni

E’ delle ultime ore la notizia sulla Commissione Maturità 2014, difatti il Miur vara commissione e commissari esterni di maturità ed in rete e subito caccia al prof. da parte degli studenti

Decisa la commissione e i commissari esterni da parte del Ministero dell’Istruzione per l’esame di stato.

Ma come fare a conoscere la Commissione Maturità 2014? Ecco alcuni utili consigli sulla Commissione Maturità.

Leggi anche tutto quello che devi sapere per come affrontare e superare l’esame di maturità 2014!

Molti studenti sono alle prese con la preparazione all’esame di maturità e la paura serpeggia tra i maturandi in particolare in merito a quali saranno i docenti che comporranno la commissione esterna. Chi sarà il “nemico”? Scopriamo insieme tutte le novità sulla commissione maturità 2014.

Commissione Maturità 2014: chi può comporre la commissione

  • Commissione Maturità 2014: I docenti con rapporto di lavoro a tempo parziale hanno la facoltà di presentare la scheda di partecipazione alla commissione d’esame in qualità di presidenti e/o commissario esterno e possono essere designati commissari interni. I docenti di sostegno possono essere designati commissari interni e hanno facoltà di presentare domanda per la nomina a presidente e commissario esterno.
  • Commissione Maturità 2014: I docenti che usufruiscono di semidistacco sindacale o semiaspettativa sindacale hanno la facoltà e non l’obbligo di partecipare all’esame quali presidenti, commissari esterni i interni. Si richiama l’attenzione sul fatto che il personale della scuola, appartenente alle tipologie aventi titolo alla nomina a commissario, può contestualmente chiedere anche la nomina a presidente di commissione, purché in possesso dei requisiti richiesti.
  • Commissione Maturità 2014: Infine, i docenti già di ruolo possono fare domanda sia in qualità di commissari interni che esterni.  

Presidente Commissione Maturità: chi e come può essere nominato

Altro timore di molti studenti è la nomina del Presidente di Commissione. È solitamente lui ad avere maggiore influenza sul giudizio finale, in particolare sulla prova orale.

Il motivo per cui ciò gli è consentito è perché si tratta di docenti con esperienza o, addirittura, provenienti dal corpo docente universitario. Ma vediamo insieme quali categorie possono coprire il ruolo di Presidente della Commissione Maturità 2014.

  • dirigenti scolastici in servizio preposti ad istituti statali di istruzione primaria e secondaria di primo grado, provvisti di abilitazione all’insegnamento negli istituti di istruzione secondaria di secondo grado;
  • prof. universitari di 1° e 2° fascia anche fuori ruolo;
  • ricercatori universitari confermati;
  • direttori di istituti di alta formazione artistica, musicale e coreutica (istituzioni A.F.A.M.);
  • docenti di ruolo degli istituti di alta formazioneartistica, musicale e coreutica (istituzioni A.F.A.M.);
  • docenti in servizio in istituti statali di istruzione secondaria di secondo grado, con rapporto di lavoro a tempo parziale;
  • dirigenti di istituti di istruzione secondaria di secondo grado statali, collocati a riposo da non più di tre anni (incluso l’anno in corso);
  • dirigenti scolastici e i docenti in situazione di handicap o che usufruiscono delle agevolazioni di cui all’art. 33 della legge n. 104, del 5 febbraio 1992 e successive modificazioni;
  • docenti, di ruolo in istituti di istruzione secondaria di 2° grado statali, collocati a riposo da non più di 3 anni.

Commissione Maturità 2014: news

Il Miur in questi giorni ha trasmesso a ciascuna scuola i nomi dei commissari esterni; i maturandi potranno conoscere i loro nomi andando in segreteria. Qualora non fossero ancora disponibili, o la segreteria decidesse di non comunicarli, il Miur ne darà comunicazione ufficiale e pubblica martedì 3 Giugno, data in cui i nomi potranno essere consultati direttamente sul sito ufficiale.

Per avere maggiori chiarimenti abbiamo fatto alcune domande alla professoressa professoressa Giuliani, insegnante di italiano e latino, che lo scorso anno è stata presidente di commissione, in qualità di esterna, in un liceo scientifico.

Professoressa come e quando è possibile conoscere i le commissioni esterne della Maturità 2014?

“Il Ministero dell’Istruzione comunicherà a tutti noi docenti le commissioni di maturità con molta probabilità nel mese di Maggio, ma non si esclude si venga a sapere a Giugno.”

“È altrettanto importante, però, ricordare che i docenti assegnati alle commissioni in qualità di esterni provengono dalla provincia stessa presso cui insegnano; da professoressa vicina ai propri studenti, posso soltanto suggerire loro di informarsi parlando con i propri amici coetanei che, ovviamente, frequentano istituti superiori della propria provincia. Difficilmente si avrà la fortuna di avere notizie sul docente assegnato alla propria commissione esaminatrice ma perché escludere coincidenze?”

Cosa suggerisce agli studenti in merito al comportamento da assumere con i commissari esterni?

“Gli studenti temono molto la nostra presenza. Noi docenti, durante il percorso di studi, instauriamo un rapporto di conoscenza con i nostri studenti: è inevitabile non affezionarsi a loro, nonostante si valuti lo studente sempre in maniera obbiettiva, a prescindere da simpatie e antipatie. Per lo studente, ovviamente, è lo stesso: avere il proprio professore di fianco in un momento tanto importante è una sicurezza.”

“Nel momento in cui si trovano di fronte noi esterni della commissione si spaventano perché temono di non essere all’altezza della aspettative di un docente visto, in quella occasione, non come una persona ma come un esaminatore “freddo e distaccato”. Vorrei dire a tutti gli studenti che è nostro compito valutarli obbiettivamente, senza farci trasportare da alcun sentimento di affetto nei loro confronti; è il compito primario di un esterno e va portato a termine fino alla fine. Non credo sia utile per lo studente temerci, se siete preparati riuscirete sicuramente a fare una bella figura anche con chi, come noi, vi vede per la prima volta.”

“Vorrei, infine, rassicurare tutti quei ragazzi (in particolare quelli che tengono particolarmente ai propri studi) di non farsi influenzare da un ipotetico cattivo riscontro con un membro esterno. Il fatto che un professore non è convinto delle vostre prove, nonostante siano stati raggiunti sempre ottimi risultati durante gli anni di scuola, non è indicativo della vostra conoscenza. Tutti possono sbagliare, come gli alunni anche i docenti.”


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy