• Google+
  • Commenta
4 maggio 2014

Delegazione Colombiana all’Università di Perugia

Università di Perugia – Delegazione Colombiana ha visitato l’Università di Perugia e imprese umbre nell’ambito di un progetto di cooperazione internazionale

Università di Perugia

Università di Perugia

Il Magnifico Rettore dell’Università di Perugia prof. Franco Moriconi ha ricevuto a Palazzo Murena SE l’Ambasciatore della Colombia, Juan Sebastian Betancur, accompagnato dalla consorte signora Martha Senn, dal Primo Segretario dell’Ambasciata Felipe Steiner Fraser e da Raul Carrera di Green Tech Agro Consulting.

All’incontro all’Università di Perugia hanno partecipato il Rettore dell’Università per Stranieri, prof. Giovanni Paciullo, il Presidente del Conservatorio di Perugia, avv. Antonio Bellini, la professoressa Fedora Boco dell’Accademia delle Belle Arti. Presenti anche il delegato del Rettore per la Cooperazione Internazionale, prof. Fabio Maria Santucci e la dottoressa Flaminia Ventura. Nel corso dell’incontro è stata illustrata agli ospiti l’offerta culturale dell’Università di Perugia. “Con questa iniziativa – ha detto il Rettore dell’Università di Perugia Moriconi – intendiamo rafforzare la cooperazione internazionale del nostro Ateneo, operando insieme all’Università per Stranieri e con le istituzioni territoriali e gli enti culturali ed economici di Perugia e dell’Umbria”. La delegazione ha concluso la visita a Palazzo Murena nella Sala del Dottorato, dove ha potuto apprezzare alcuni testi del Fondo antico della Biblioteca universitaria.

La delegazione colombiana ha inoltre visitato imprese umbre, secondo un programma organizzato dall’Università con il Centro Estero dell’Umbria, agenzia istituita da Regione e Camere di Commercio per favorire l’export di prodotti, servizi e tecnologie umbri.

Con il dottore Valentino Valentini, consigliere della Presidente della Regione Catiuscia Marini, e già Sindaco di Montefalco, si è parlato della valorizzazione dei prodotti tipici e dei rapporti tra agricoltura, cultura e turismo, per diversificare l’economia e favorire l’occupazione.

Gli ospiti sudamericani, inoltre, hanno visitato il Consorzio Carne Bovina Italiana, il Centro di Miglioramento Genetico della ANABIC e la Grifo Latte, per cominciare a definire un progetto di cooperazione per valorizzare carne e latte, anche mediante l’esportazione di tecnologie prodotte in Umbria, unitamente all’assistenza tecnica agli allevatori, la tracciabilità e la certificazione dei prodotti, la ricerca applicata e lo scambio di docenti e studenti.

“Grazie alle conoscenze ed ‘expertise’ accumulate in Umbria – ha dichiarato  l’Ambasciatore Betancourt – molto valore aggiunto ed occupazione potrebbero essere creati nella filiera zootecnica bovina”.

La Colombia è molto ricca di risorse naturali e si sta avviando ad una progressiva pacificazione, con grandi potenzialità produttive. Già esportatore di caffé, cacao, fiori e frutta, il Paese sudamericano intende puntare sulla qualità e sulla valorizzazione dei suoi prodotti, specialmente per il mercato interno, in forte crescita.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy