• Google+
  • Commenta
16 maggio 2014

Riccardo Zacconi ideatore di Candy Crush Saga alla Luiss

Riccardo Zacconi


Libera Univ. Inter.le Studi Sociali “Guido Carli” Luiss Roma – Riccardo Zacconi ospite d’onore al Career Day 2014

Riccardo Zacconi

Riccardo Zacconi

In occasione del XVIII Career Day LUISSI giovani e il lavoro“, l’Università ospita Riccardo Zacconi,

Riccardo Zacconi, laureato LUISS nel 1991è l’ideatore del gioco più famoso al mondo Candy Crush Saga

Riccardo Zacconi è tornato nella sua Università per il Career Day 2014, alla Luiss dove ha raccontato la sua esperienza personale e professionale in un’intervista con Luigi Capello, co-founder di LUISS ENLABS.

Riccardo Zacconi alla Luiss

Riccardo Zacconi di fronte agli oltre 700 laureati LUISS con lode premiati al Career Day, ripercorre le tappe della sua carriera lavorativa che, partendo da Roma e attraversando l’Europa, lo hanno portato prima in Germania, poi in Svezia ed infine a Londra. Un percorso nel quale si è confrontato con tanti giovani di talento che come lui hanno creduto nella possibilità di cimentarsi in un business nuovo e ancora poco conosciuto, quello della mobile economy.

Riccardo Zacconi: come e dove nasce Candy Crush Saga

È in Svezia che l’ideatore di Candy Crush Saga Riccardo Zacconi ha sviluppato contatti e relazioni che oggi lo hanno portato a far parte di un team di successo come quello della King Digital Entertainment, dove ha “incontrato persone non solo competenti ma anche capaci di guardare al mondo. Questa il punto di forza del discorso di Riccardo Zacconi che ha invitato i giovanissimi laureati ad adottare una visione internazionale del lavoro, basato sul concetto di networking inteso come circolazione delle idee e delle conoscenze.

Riccardo Zacconi ha incoraggiato gli studenti a lavorare sulle loro capacità e a condividerle con altri giovani ambiziosi, anche fuori dall’Italia. Sul tema i giovani e il lavoro, alla domanda di una studentessa LUISS, cosa consiglia ad un neo laureato che intende avvicinarsi al settore della mobile economy e delle start up, ha risposto: “avere un’idea non basta” perché “bisogna lavorare con chi sa ingegnerizzare l’idea, nel mio settore con gli sviluppatori”.

Il numero uno di King conclude Riccardo Zacconi sottolineando l’importanza di pensare in grande e di rischiare per ciò in cui uno crede ha suggerito ai neolaureati presenti di fare lo stesso con coraggio e determinazione”.

Per i progetti futuri di King, ha rinviato al prossimo viaggio in Italia. Al termine dell’incontro, Riccardo Zacconi ha incontrato i ragazzi e le start up dell’acceleratore d’impresa LUISS ENLABS, dove è rimasto molto colpito e interessato dalle nuove idee sviluppate.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy