• Google+
  • Commenta
22 maggio 2014

Nuovi riconoscimenti per giovani Ricercatori Unife

Università degli Studi di Ferrara – Nuovi riconoscimenti per giovani ricercatori Unife

Teresa Gagliano vince il Premio “Young Investigator Award” per il suo studio innovativo sui carcinoidi bronchiali

Proseguono i riconoscimenti ottenuti dalla ricerca scientifica condotta dai giovani precari ricercatori dell’Università di Ferrara.

I ricercatori Unife

E’ questa la volta di Teresa Gagliano, assegnista di ricerca del Dipartimento di Scienze mediche, Sezione di Endocrinologia diretta da Ettore degli Uberti, insignita a Wroclaw (Polonia) del Premio Young Investigator Award dalla Società Europea di Endocrinologia (ESE), rivolto a 12 ricercatori under 35 selezionati fra numerosissimi partecipanti per il valore scientifico degli studi e valutati da una giuria internazionale indipendente altamente qualificata.

Gagliano si è meritata il Premio per lo studio innovativo sui carcinoidi bronchiali nell’ambito del progetto FIRB Piattaforme tecnologiche avanzate per la definizione di nuovi biomarkes e bersagli molecolari in vettori nano tecnologici per la diagnosi e terapia di neoplasie umane, coordinato da Maria Chiara Zatelli.

Gagliano fa parte anche dei 23 precari dell’Università di Ferrara vincitori del Bando 2013 per Giovani Ricercatori non strutturati, finanziato con i fondi raccolti da Unife nel 2010 con il 5×1000.

Spiega Gagliano: “I carcinoidi bronchiali sono rari tumori neuroendocrini che colpiscono l’epitelio respiratorio, per la cui risoluzione generalmente si ricorre all’asportazione chirurgica. Tuttavia, a causa di masse molto grandi o per l’insorgenza di metastasi a distanza, tale opzione non sempre è praticabile. In questi casi, data la scarsa efficacia della chemioterapia, si ricorre alla terapia a bersaglio molecolare, con un’azione specifica solo sulle cellule tumorali contro cui è diretta, che presenta tuttavia numerose incognite. Lo  scopo della ricerca è  stato quello di verificare l’efficacia di un farmaco,  già utilizzato per bloccare la proliferazione di altre cellule tumorali, anche per la cura dei carcinoidi bronchiali, dimostrando che tale terapia ne inibisce di fatto la crescita, ripristinando i fisiologici meccanismi di morte  cellulare”.”

Un segnale concreto di speranza per i giovani e per la ricerca scientifica su cui, oramai da troppi anni, lo Stato investe sempre meno, dimenticando che forse il nostro futuro è invece proprio lì.

Per destinare il 5×1000 all’Università di Ferrara occorre indicare in dichiarazione dei redditi (CUD, 730 o Modello Unico Persone Fisiche), nella sezione Finanziamento della Ricerca Scientifica e dell’Università, la propria firma e il codice fiscale di Unife  80007370382.

I video che raccontano le ricerche dei ricercatori Unife  finanziate con il 5×1000 devoluto a Unife nel 2010 sono visibili su unife.tv, il canale video dell’Ateneo.

La Società Europea di Endocrinologia (ESE) promuove la ricerca per la pubblica utilità, l’apprendimento e la pratica clinica in endocrinologia con l’organizzazione di convegni, corsi di formazione e pubblicazioni, sensibilizzando l’opinione pubblica, di concerto con la legislazione nazionale e internazionale. Le principali attività di ESE comprendono l’organizzazione del Congresso Europeo annuale di Endocrinologia e una serie di corsi post-laurea. Ad ESE fanno capo cinque riviste ufficiali: European Journal of Endocrinology, Journal of Endocrinology, Journal of Molecular Endocrinology, Endocrine-Related Cancer e la recente rivista interdisciplinare Open Access Endocrine Connections. Le riviste di ESE coprono l’intero spettro dell’endocrinologia europeo, contribuendone ad elevarne il profilo scientifico.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy