• Google+
  • Commenta
4 maggio 2014

Song e Napule di Manetti Bros: recensione, trama e trailer del film con Morelli

Song e Napule

Dal 17 Aprile al cinema Song e Napule e Lollo Love: un film dei Manetti Bros con Giampaolo Morelli

Song e Napule

Song e Napule

Sul web, non si fa che parlare d’altro da un po’di giorni a questa parte, soprattutto sui social. Su facebook, soprattutto, l’hashtag #lollolove impazza e sembra non lasciare alcun dubbio: questa nuova versione tutta musica e tatuaggi del Giampaolo Morelli nazionale, piace!

Dopo il primo successo registrato al Festival del Cinema di Roma lo scorso autunno (fuori concorso), finalmente e per la gioia di tutte le fan, il nuovo film dei Manetti Bros, Song e Napule, approda a macchia di leopardo in tutte le sale italiane e fa proseliti per tutto lo stivale.

Un nuovo Giampaolo Morelli cantante è quello che sorprende di più in questa pellicola tutta made in sud, dove il Nostro svela un altro sé, oltre le risapute doti interpretative dei più svariati personaggi della tv e del teatro. Giampaolo Morelli in Song e Napule si tinge, dunque, di “rosa e cuori” in questo film “neomelodico” e diventa il front man Lollo Love di una band tutta napoletana, un cantante tutto dedito alle sue fan “cuoricine” a cui dedica, tra un concerto e l’altro, tutto il suo tempo per propinare buoni consigli telefonici.

Trama Song e Napule di Manetti Bros

Song e Napule

Song e Napule

LolloLove, protagonista di Song e Napule, nonostante i suoi tatuaggi e nonostante il suo aspetto da homme fatale, si rivelerà presto un ragazzo della porta accanto, che ha lasciato dietro le spalle un passato difficile, ma che non ha perso di vista mai i suoi valori e l’amore per la sua città, il suo pubblico e la sua band a cui altro non chiede che “o’ cor’” nel suonare. Nessuno schema o spartito è richiesto per Lollo Love che pur di cantare accetta di esibirsi tra matrimoni e cerimonie campane, assecondando la fame di denaro sicuro del suo improbabile impresario.

Una storia intrigante e che tiene col fiato sospeso: una trama che a volte persevera nel rimarcare quella linea di paure tra l’Italia e una Napoli “senza regole”, ma che mette in risalto anche le sue bellezze, le sue storie di vita, i piccoli e grandi drammi di una città bellissima, ma che spesso smarrisce se stessa nei meandri del “sistema”.

Song e Napule è un film che cattura, che emoziona, che appassiona.

Recensione Song e Napule di Manetti Bros

Morelli, anche questa volta, rende, dunque, quanto promesso: una grande interpretazione, in perfetto stile Coliandro. Un po’ burbero, un po’ “sborone”, un po’ vittima delle sue passioni. Tutto questo è Lollo Love: un Morelli cantante che non finisce mai di convincere e all’uscita dal cinema Centrale di Milano, “a caldo”, Controcampus diventa portavoce delle suggestione degli spettatori in sala.

Paolo: “Io apprezzo molto lo stile Manetti, si denota molto la loro passione per i film di “serie B” anni 80-90. Mi riferisco a Thomas Milian in particolare. La scena dell’inseguimento per Napoli mi ha ricordato moltissimo Napoli a mano armata o Napoli violenta, non ricordo precisamente il titolo. Il film Song e Napule ha anche qualcosa di Starsky e Hutch, non so cosa di preciso, ma di sicuro le scelte musicali. Comunque si, mi è piaciuto per la trama avvincente e fuori dagli schemi comuni. Poi che i neomelodici vengano visti in chiave positiva è una cosa del tutto nuova. Per un napoletano ovviamente il film ha un quid in più, i Manetti confermano di sapersi immedesimare e pur essendo romani descrivono abbastanza verosimilmente la città. Morelli bravo anche in un ruolo nuovo, ben diverso da quello di Coliandro (che mi è piaciuto molto). Il protagonista non sempre mi è piaciuto, troppo forzato nella recitazione. Il resto del cast molto buono. Menzione speciale per Buccirosso: spettacolare! Nel complesso a me il film è piaciuto molto, bello stile molto sui generis come i Manetti ci hanno sempre abituato. Da uno a 10 direi 7 o 7,5… 7,5 perchè song e napule va!”

Veronica: “Una visione piacevolissima, assicurata dalla ben riuscita alternanza tra il piano comico giocato sui costumi, talvolta stereotipati, partenopei e la suspance decisamente sentita propria del genere poliziesco. Alternanza che dà vita a un film assai coinvolgente e divertente, insaporito dal gusto inimitabile della parlata napoletana, autentica e al tempo stesso perfettamente comprensibile. Ideale per far assaporare allo spettatore di qualsiasi regione il calore e il colore della capitale partenopea, cui forse non rende la dovuta giustizia la fotografia, che sembra aver voluto risparmiare al pubblico troppe delle affascinanti vedute che rendono unica la città cantata in questa bella storia”.

Angelo: “Attore principale, ok: veste bene i panni di un principe in una fattoria! Un po’ forse fuori luogo per quelle che dovrebbero essere (in teoria) le effettive capacità. Ma visto, che è anche un bel ragazzo… direi comunque bravo, ma spero di vederlo in un film importante cosi forse lo potremmo apprezzare realmente! Buccirosso sicuramente una presenza importante e unico attore di peso in una commedia che sembra una brutta copia di uno film del buon Salemme! Il Morelli in versione cantante neomelodico (bella interpretazione) al top della sua carriera usato come mezzo per incastrare un latitante camorrista?!! Alla parte comica hanno abbinato giustamente una storia d’amore tra la sorella del cantante ed un poliziotto, forse scontata. Ma secondo te li hanno spesi 200€ per girare questo film? Cosa ti lascia il film? La definizione “cuoricino”! Ottime le colonne sonore”

Claudia: “Film molto bello. Trama non scontata sul finale anche avvincente. Fotografia non ottima. Lo consiglierei. Per me Voto 7.5”

Scheda Film Song e Napule

  • DATA USCITA: 17 aprile 2014
  • GENERE: Commedia, Poliziesco
  • ANNO: 2013
  • REGIA: Marco Manetti, Antonio Manetti
  • SCENEGGIATURA: Marco Manetti, Antonio Manetti,Michelangelo La Neve
  • ATTORI: Alessandro Roja, Giampaolo Morelli, Serena Rossi, Paolo Sassanelli, Carlo Buccirosso, Peppe Servillo, Antonio Pennarella, Juliet Esey Joseph,Antonello Cossia, Ciro Petrone
  • FOTOGRAFIA: Francesca Amitrano
  • MONTAGGIO: Federico Maria Maneschi
  • MUSICHE: Pivio , Aldo De Scalzi
  • PRODUZIONE: Devon Cinematografica Srl
  • DISTRIBUZIONE: Microcinema Distribuzione
  • PAESE: Italia
  • DURATA: 114 Minuti

Guarda il trailer Song e Napule di Manetti Bros:


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy