• Google+
  • Commenta
16 maggio 2014

Università di Padova: Intercultura e seconde generazioni

Università di Padova – Intercultura e seconde generazioni al Centro Altinate. Linee guida per una cultura della mediazione interculturale. Se ne parla con l’Università di Padova

Università di Padova

Università di Padova

Ogni nazione ha sperimentato sulla sua pelle un modello di integrazione: dall’assimilazione in Francia, al melting pot o il recente salad bowl in America.

Il problema del multiculturalismo, però, rimane il fatto che a fronte di una accettazione delle molteplici espressioni culturali di ogni gruppo etnico, a cui vanno giustamente date risposte che salvaguardino la specificità, parallelamente si accompagna una presunzione di superiorità di una cultura sull’altra.

Tuttavia, Se le stesse situazioni si guardassero con una prospettiva interculturale il panorama cambierebbe: tutto acquisterebbe nuovo senso perché i valori fondamentali della società che ospita entrano in dialogo con quelli delle culture ospitate, senza che queste ultime rinuncino ad alcunché.

Il luogo dove tutto questo si può attuare è la città, intesa come intreccio di nodi sociali, educativi, economici e politici che sono in costante interazione e movimento. La città è capace di diventare “il laboratorio” in cui si incrociano le relazioni (i rapporti personali), si innescano le interdipendenze (i meccanismi sociali, economici e politici che regolano i rapporti tra identità culturali) e si attua l’interculturalità (la conoscenza e l’apertura alle diversità).

Università di Padova: Intercultura e seconde generazioni

Di questo si parlerà martedì 20 maggio dalle ore 14.30 all’Auditorium del Centro culturale Altinate/San Gaetano, via Altinate 71 a Padova, nel convegno dal titolo “Intercultura e seconde generazioni. Linee guida per una cultura della mediazione interculturale all’interno del lavoro di rete del territorio” organizzato dal Dipartimento di Filosofia Sociologia Pedagogica e Psicologia applicata, dal Centro interdipartimentale di Ricerca pedagogica e Psicologia dell’infanzia e dal Gruppo di Ricerca in Pedagogia Sociale e Interculturale dell’Università di Padova in collaborazione con l’Associazione Panthaku.

Dopo i saluti di Giuseppe Zaccaria, Magnifico Rettore dell’Università di Padova, Vincenzo Milanesi, Direttore FISPPA, Ivo Rossi, Vice Sindaco Reggente di Padova, Claudio Piron, Assessore alle Politiche Scolastiche ed Educative e alle Politiche giovanili del Comune di Padova, e Fabio Verlato, Assessore ai Servizi Sociali e alle Politiche dell’immigrazione del Comune di Padova, aprirà i lavori Giuseppe Milan, docente dell’Università di Padova, con una relazione dal titolo “Per una città “ben fatta”: l’educazione interculturale”. Sono previsti inoltre gli interventi di Vinicio Ongini, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Area Intercultura, che illustrerà lo stato dell’arte della scuola multiculturale, Robert Roche Olivar, Università Barcellona, e Margherita Cestaro, FISPPA, che analizzerà le strategie di rete nella città quando a essere interessate sono le seconde generazioni e le necessità di mediazione interculturali. Chiuderà la giornata di lavori il Direttore Scientifico della Fondazione E. Zancan, Tiziano Vecchiato.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy