• Google+
  • Commenta
20 maggio 2014

Università di Perugia: il libro su Francesco Masini e Ciro Pinsuti



Università degli Studi di Perugia – Presentazione del libro su Francesco Masini e Ciro Pinsuti curato dalla professoressa Brumana – Firenze, giovedì 20 maggio

Pesentazione del libro su Francesco Masini e Ciro Pinsuti

Pesentazione del libro su Francesco Masini e Ciro Pinsuti

Il volume Musica e immagine nelle ‘romanze’ del XIX secolo.

Francesco Masini e Ciro Pinsuti tra Parigi e Londra” (Società Bibliografica Toscana, 2014),a cura della professoressa Biancamaria Brumana, ordinario di Musicologia e storia della musica all’Università di Perugia, sarà presentato giovedì 22 maggio 2014, alle ore 16, aFirenze, al Museo di Casa Martelli (via Zannetti n. 8) nel corso di una tavola rotonda.

Incontro sul libro di Francesco Masini e Ciro Pinsuti a Unipg

Interverranno, oltre alla professoressa Brumana, Riccardo Ciliberti (Università di Firenze-École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi); Leonardo De Lisi (Conservatorio di Firenze); Giovanna De Lorenzi (Università di Firenze); Mila De Santis (Università di Firenze); Nicoletta Guidobaldi (Università di Bologna-IMS Study Group on Musical Iconography); Giuliana Lucani (Università di Perugia); Francesca Montesperelli (Università di Perugia); Fiamma Nicolodi (Università di Firenze); Elena Oliva (Università di Firenze); Pierluigi Rossi Ferrini (Vicepresidente Ente Cassa di Risparmio di Firenze), Alice Sbrilli (Università di Perugia); Paolo Tiezzi Maestri (Presidente della Società Bibliografica Toscana); Valentina Zappacenere (Università di Perugia e di Firenze).

Nel corso dell’iniziative sono previste anche la Mostra di partiture illustrate e la proiezione di immagini.

Seguirà, alle 18.45, il concerto “Romanze” di Francesco Masini e di Ciro Pinsuti per una e due voci con accompagnamento di pianoforte (prima ripresa moderna) con Lucrezia Sparacino, soprano, Martina Corsi, mezzosoprano e Heyjin Lee, pianoforte.

Francesco Masini e Ciro Pinsuti sono due compositori toscani dell’Ottocento, attivi a Parigi e a Londra rispettivamente. Francesco Masini, nato a Firenze nel 1804, si trasferì nella capitale francese intorno al 1830 e lì morì nel 1863. Pinsuti ebbe i suoi natali a Sinalunga nel 1828, ma grazie al mecenatismo di un lord inglese condusse parte dei suoi studi a Londra, e nel Regno Unito svolse una intensa attività professionale, senza tuttavia interrompere i rapporti con l’Italia. Concluse la sua esistenza a Firenze nel 1888, all’età di cinquantanove anni, come Francesco Masini.

Ciò che accomuna Franceso Masini e Pinsuti è l’essere entrambi autori di quelle che abbiamo definito un po’ impropriamente e sinteticamente “romanze”, trattandosi nell’un caso di romances e nell’altro di songs. I frontespizi delle romances di Francesco Masini sono illustrati da artisti come Achille Devéria e Jules David, che con le loro accattivanti litografie concepite in perfetta armonia con i testi e la musica contribuirono al successo delle composizioni.

Le loro “romanze”, sebbene caratterizzate da un romanticismo più tenue l’uno o dalle tinte più accese e quasi decadenti l’altro, si distinguono per l’eleganza e la trasparenza della linea melodica, riconducibile alla tradizione vocale italiana, ed in particolare al bel canto di Rossini, al quale ambedue sono legati, in maniera diretta o con trame più sottili.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy