• Google+
  • Commenta
12 maggio 2014

Università di Udine: porte aperte alla future matricole

Università di Udine – “Porte aperte” della Scuola Superiore: Incontro dell’Università di Udine rivolto alla future matricole

Università di Udine

Università di Udine

Opportunità per gli studenti delle classi quarte e quinte delle superiori per conoscere caratteristiche, obiettivi, percorsi di studio e attività dell’istituto di eccellenza dell’Università di Udine

Ritorna “Porte aperte” alla Scuola Superiore dell’Università di Udine.

Mercoledì 14 maggio, alle 16, nell’auditorium di palazzo Garzolini – di Toppo Wassermann, in via Gemona 92 a Udine l’istituto di eccellenza dell’Università di Udine si presenta alle future matricole – studenti delle classi quarte e quinte degli istituti superiori con particolari capacità, creatività e curiosità intellettuale – e a tutti gli interessati. Docenti e rappresentanti degli allievi illustreranno obiettivi, percorsi di studio e attività della Scuola ( Scuola Superiore Università di Udine ), nonché caratteristiche e modalità di svolgimento del concorso di ammissione.

La Scuola Superiore dell’Università di Udine è una comunità accademica d’eccellenza che integra i normali studi universitari con percorsi paralleli di formazione interdisciplinare, seminari e laboratori. Richiede un rendimento qualificato e un’intensa partecipazione. Offre vitto e alloggio gratuiti, da quest’anno nella nuova e prestigiosa sede di via Gemona. Attualmente conta 71 allievi e dalla sua nascita, nel 2004, ad oggi ne ha diplomati 41. La preparazione impartita, infatti, favorisce l’inserimento dei diplomati nel mondo del lavoro e della ricerca ai livelli più qualificati.

Il programma dell’incontro prevede i saluti della direttrice dell’istituto, Donata Levi, e del vice direttore, Pietro Corvaja, che presenterà la Scuola. Seguirà la conferenza “La trasmissione dei testi matematici greci” tenuta da Fabio Acerbi, del Centro Alexandre Koyré del Centro nazionale della ricerca scientifica (Cnrs) di Parigi, esempio di ricerca interdisciplinare. Dalle 17.30 circa in poi, i partecipanti potranno visitare palazzo Garzolini – di Toppo Wassermann e l’annesso collegio per gli allievi.

«Frequentare la Scuola Superiore – spiega Levi – esige serietà e impegno, ma, in aggiunta alla consueta formazione universitaria, offre importanti opportunità di studio e di approfondimento e numerosi servizi. Senza contare che la vita in una comunità scientifica, composta da studenti di varia provenienza e con interessi diversificati, costituisce un fattore di crescita e arricchimento personale senza pari».


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy