• Google+
  • Commenta
23 giugno 2014

Ricorso esame avvocato: come e quando presentare ricorso amministrativo

Avv. Luigi Lupone

Ecco come presentare un ricorso esame avvocato, motivi validi per presentare un ricorso amministrativo e quando poterlo presentare.

Già da una prima analisi dei risultati esami avvocato come ogni anno, quello che emerge è un’imbarazzante percentuale bassa, in coerenza se vogliamo con quella avutasi negli anni passati.

Per cui una cosa appare certa, il fatto che è opportuno un intervento legislativo in materia. Ovvero è indispensabile che il CNF intervenga, con delle proposte valide in materia di abilitazione e formazione continua degli avvocati.

Come sono andati gli esami avvocato? Il perché di questi numeri bassi e quali sono le possibilità per rivalersi da parte degli innumerevoli candidati non ammessi, lo abbiamo chiesto all’Avvocato Luigi Lupone.

Ricorso esame avvocato: ammessi non ammessi, come e quando fare ricorso amministrativo

Avvocato come sono andati gli esami avvocato e in particolare come commenta i risultati esame avvocato 2013 parte scritta?

“Anche quest’anno l’esame per l’abilitazione alla professione forense lascia dietro di sé una scia di malcontento e di ingiustizie.  Le leggende che per un anno si rincorrono nei corridoi dei tribunali, in un tam-tam alimentato dalle preoccupazioni degli impotenti praticanti, sembrano in un attimo materializzarsi e diventare realtà dinanzi all’esposizione dell’elenco dei candidati ammessi. Il confine tra quelle leggende e la realtà è, in questo esame, davvero precario. Lo conferma la giurisprudenza, sempre più incerta nell’affrontare anno dopo anno la questione, e lo dimostrano le migliaia di testimonianze dei candidati, superstiti e non”. 

Cosa fare in caso di bocciatura all’esame per l’abilitazione forense e come fare un ricorso esame avvocato?

“In primis, dopo aver constatato di non essere nell’elenco degli ammessi alla prova orale, è fondamentale predisporre un accesso agli atti presso gli uffici competenti della Corte di Appello di appartenenza, per prendere visione, ma soprattutto per estrarre copia dei compiti corretti. L’analisi delle votazioni e/o dei giudizi riportati è necessaria ai fini della predisposizione di un’adeguata difesa in sede processuale.”

Quando e perché non si è ammessi alla prova orale dell’esame avvocato?

“La non ammissione può essere giustificata da un giudizio insufficiente delle prove sostenute (non si è raggiunta quota 90) o da un giudizio di annullamento della prova del candidato, il che può avvenire a causa di una presunta violazione del principio dell’anonimato o, molto più spesso, per un presunto plagio del compito. Avverso un provvedimento di non ammissione, qualora sussistano valide ragioni per ritenere ingiusto il provvedimento de quo, è possibile ricorrere al Giudice amministrativo di prima istanza, ovvero il Tribunale Amministrativo Regionale.”

Chi può presentare un ricorso esame avvocato, quando e per quali motivi

Chi può presentare un ricorso esame avvocato al TAR in caso di non ammissione all’esame avvocato, e come?

“Sono legittimati a proporre ricorso al T.A.R. tutti i praticanti non ammessi, ognuno in relazione al proprio provvedimento di esclusione, impugnando:

  • l’elenco degli ammessi alla prova orale degli esami di abilitazione, pubblicato in data xx.xx.xx;
  • il verbale n.X del xx.xx.xx della Commissione n.X, nella parte in cui si sono valutate negativamente le prove del candidato/ricorrente;
  • tutti gli atti connessi, consequenziali e presupposti che si ritiene necessario impugnare (ad es. verbali di specificazione ed indicazione dei criteri di valutazione delle prove).”

Entro quando è possibile proporre ricorso nel caso di non ammissione all’esame avvocato prova orale? Quali sono i termini?

“Il termine perentorio entro il quale poter presentare ricorso è di 60 giorni dalla pubblicazione dei risultati. Al ricorso va necessariamente allegata l’istanza cautelare con la quale, ritenendo sussistenti i presupposti del fumus e del periculum in mora, si chiede al Giudice di emettere un provvedimento cautelare teso all’ammissione con riserva alle prove orali. Il provvedimento del giudice, in base alla misura cautelare richiesta, può essere un Decreto monocratico o un’ordinanza collegiale, che accoglierà o rigetterà la richiesta del ricorrente.”

“Qualora l’esito fosse positivo, il provvedimento andrà notificato all’amministrazione che dovrà uniformarsi, e quindi ammettere con riserva il candidato a sostenere le prove orali.”

Quali sono i pro e i contro del ricorso esame avvocato di tipo amministrativo in caso di non ammissione all’esame avvocato?

“Quello che sembra un procedimento semplice per superare una bocciatura, in realtà presenta non pochi problemi e sorprese. Il primo è dato dall’orientamento della giurisprudenza amministrativa teso in maniera quasi unanime al rigetto sistematico dei ricorsi, e volto forse, più che a rendere giustizia ai candidati esclusi, a stroncare tendenze che finirebbero per svilire l’esistenza stessa dell’esame. Il secondo problema è dato dalla quanto mai ingiusta ed iniqua onerosità dell’iter processuale. Il contributo unificato infatti, ammonta ad € 650,00, oltre alle spese di notifica ed alla parcella dell’avvocato (salvo i casi che rientrano nelle ipotesi di ammissione al gratuito patrocinio). Questo però non deve scoraggiare chi è convinto di aver subito un’ingiustizia. Il Giudice amministrativo, infatti, è attentissimo nel tutelare le esigenze di legalità di ogni singolo candidato”.

Quando conviene formulare un ricorso esame avvocato

Quando conviene fare ricorso esame avvocato per non ammissione all’orale dell’esame di abilitazione forense? 

“I motivi posti a base dei ricorsi avverso la non ammissione alle prove orali possono essere molteplici e chiaramente variano caso per caso”.

“Una delle motivazioni più frequenti è l’insufficienza del punteggio numerico come motivazione della bocciatura.”

“Pur se fondata, la suddetta censura ha trovato non poca avversione nella giurisprudenza amministrativa la quale ha più volte affermato “che è stato considerato sufficiente al provvedimento di diniego all’ammissione alla prova orale la semplice apposizione al termine dell’elaborato di una votazione numerica, senza necessità di ulteriori spiegazioni o chiarimenti e senza che sia ipotizzabile la necessità della predisposizione di una griglia volta a chiarire il significato del voto attribuito in rapporto ai predeterminati criteri di valutazione”. 

“Altra censura nella quale spesso le Commissioni sono incappate è stata la presunta violazione dell’art. 5 della L. 142/89 sulla disciplina degli esami d’avvocato, il quale stabilisce che ciascun commissario dispone di 10 punti per ogni prova scritta e per ogni materia della prova orale e dichiara quanti punti intende assegnare al candidato. Accade sovente che le Sotto-commissioni non indichino i voti dei singoli commissari ma solamente il voto complessivo. Anche qui la censura appare più che fondata, ma non abbastanza per trovare riscontro nelle decisioni dei Tribunali amministrativi”.

“Maggior fortuna, da un’analisi superficiale delle pronunce del Giudice amministrativo, sembrano aver avuto i ricorsi fondati su motivi relativi ad errori formali e procedurali delle commissioni, come ad esempio incongruità dei voti riportati sui compiti e sui verbali, incongruità su richiami sbagliati a testi rispetto ai quali si ritiene vi sia stato plagio, o omissioni totali di votazioni. Ogni ricorso però ha la sua storia, ha il suo Giudice e la sua sorte, e non c’è assolutamente nessuna uniformità nella valutazione di elaborati e di correzioni”.

“In conclusione, tentare la via processuale per superare l’ostacolo esame d’avvocato è arduo, costoso, improbabile…ma maledettamente comprensibile!!!”


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy