• Google+
  • Commenta
24 giugno 2014

Il Festival della Soft Economy approda a Unimc

Università degli Studi di Macerata – Il Festival della Soft Economy approda a Unimc. Al mattino, dibattito sul rapporto 2014 “Io sono cultura” di Symbola. Nel pomeriggio, forum contemporanei su creatività e industrie culturali

Soft Economy approda a Unimc

Soft Economy approda a Unimc

Dopo Roma, per il secondo anno consecutivo è stata scelta l’Università di Macerata per presentare il Rapporto 2014 “Io sono cultura – l’Italia della qualità e della bellezza sfida la crisi” elaborato da Fondazione Symbola e Unioncamere con la collaborazione e il sostegno dell’Assessorato alla cultura della Regione Marche.

Una collaborazione sempre più stretta, dunque, quella tra l’Ateneo e la Fondazione, che il prossimo anno si estenderà anche al laboratorio umanistico Luci, un vero e proprio incubatore di start up degli ‘umanisti’ innovatori di Unimc.

Festival della Soft Economy all’Università di Macerata

Nell’ambito di Festival della Soft Economy, si svolgerà giovedì 26 giugno il convegno “Competere con la cultura”, che permetterà il confronto tra imprenditori, studiosi e professionisti del mondo dell’arte e dello spettacolo sul concetto di cultura come strumento per promuovere una nuova idea di società e di economia. La filiera culturale italiana nel 2013 ha rappresentato il 15,3% del valore aggiunto nazionale, equivalente a 214 miliardi di euro. Le industrie culturali e creative si confermano un pilastro del made in Italy, tanto che durante la crisi l’export legato a cultura e creatività è cresciuto del 35%. La provincia di Macerata è tra le prime in Italia per incidenza di valore aggiunto e per occupati legati alle industrie culturali.

Il dibattito principale si svolgerà dalle 9.30 fino alle 13 in aula magna. Nel pomeriggio, dalle 15 alle 18, si prosegue con diversi forum paralleli al Polo didattico Pantaleoni.

Per l’occasione, saranno presentati i primi prodotti, stampe in 3d, realizzati dallo spin-off dell’Università di Macerata “PlayMarche”, che dimostra come “l’umanesimo che innova” dell’Ateneo possa essere un effettivo agente di sviluppo per il territorio.

Si parlerà, inoltre, di futuro creativo e del valore generato dalle industrie culturali e creative, con, tra gli altri, il musicista Saturnino Celani e l’art director di Wired Italia David Moretti; si svolgerà un tavolo di approfondimento con alcune delle aziende del territorio marchigiano che si sono distinte per l’interesse dimostrato alla costruzione del Distretto Culturale Evoluto; verranno presentati i due Weekend Specials che si terranno ad agosto e settembre nella sezione Monditalia della XIV Biennale di Architettura di Venezia.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy