• Google+
  • Commenta
19 giugno 2014

Seconda Prova Greco Liceo Maturità 2014: tracce svolte seconda prova

Siamo al termine della seconda prova al liceo classico, la porva di Greco della maturità 2014. Terminano le seconde prove in ogni istituto, ma ancora in piena ansia i maturandi che si pongono il quesito; Com’è andata la seconda prova dell’esame di stato 2014? Cerchiamo di capire

Seconda Prova Greco Liceo Maturità 2014

Seconda Prova Greco Liceo Maturità 2014

Fra poco gli studenti consegneranno lo svolgimento seconda prova di greco al liceo classico e potranno finalmente buttarsi alle spalle questa giornata in vista della terza prova, il fantomatico quizzone.

Gli studenti del Liceo Classico hanno avuto a che fare con una versione di greco assegnata dal Miur: (Luciano:L’ignoranza acceca gli uomini”)

Per molti studenti alla seconda prova d’esame di maturità classica,questa è stata una brutta notizia ma per molti altri è stato un sollievo.

Una parte dei maturandi alla seconda prova scritta del liceo classico dell’esame di stato 2014, infatti, trova più semplice svolgere una versione di greco che di latino. Nonostante ciò, è bene avere chiara la situazione e capire come muoversi per svolgere al meglio la seconda prova di greco alla Maturità 2014.

Ma come si è svolta la seconda prova greco al liceo classico per la maturità 201? Cosa hanno scritto i maturandi sulla versione e cosa andava scritto nella versione di Greco? Ecco la traccia completa della seconda prova di greco al liceo classico, svolgimenti e soluzioni della versione di greco.

Seconda Prova Greco Liceo Classico Maturità 2014: Traccia Svolta

Titolo Seconda Prova Greco Liceo Classico Maturità 2014

“L’ignoranza acceca gli uomini” di Luciano di Samosata, brano tratto da “A un bibliomane ignorante”.

Traduzione Seconda Prova Greco Liceo Classico Maturità 2014

“Tristo male è l’ignoranza, e cagione di molti mali agli uomini: essa diffonde quasi una caligine su le cose, oscura la verità, e getta un’ombra su la vita di ogni uomo. Noi sembriamo come quelli che vanno al buio, anzi siam come ciechi, e dove intoppiamo a caso, dove trapassiamo alla ventura, questo che ci è vicino e innanzi a’ piedi non vediamo, quello che è lontano e molto discosto temiamo come ci fosse molesto. Insomma in tutte le azioni noi stiamo sempre per cadere. Or questo ha dato ai poeti tragici innumerevoli argomenti di drammi, i Labdacidi, i Pelopidi, ed altri simili; chè quasi la maggior parte delle sventure messe in su la scena, tu trovi che l’ignoranza, a guisa di un tragico demone, le fornisce. Dico questo considerando altre cose, e specialmente le false denunzie contro amici e famigliari; per le quali già furono e case rovinate, e città spiantate, e padri infuriarono contro figliuoli, e fratelli contro fratelli, e figliuoli contro genitori, e amanti contro le persone amate: molte amicizie si ruppero, e molte case sprofondarono per essersi creduto a calunnie verisimili.”

Consigli dei Prof  Seconda Prova Greco

Consigli dei Prof Seconda Prova Greco

Per capire in cosa consiste la seconda prova di greco al classico per la maturità 2014, abbiamo sentito la Prof.ssa Giannone

Prof.ssa che consigli si sente di dare ai maturandi del liceo classico sulla seconda prova di greco dell’esame di stato 2014? “Suggerisco di partire dal verbo. In ogni periodo, infatti, ci sono diverse proposizioni e ciascuna racchiude il suo verbo: occorre individuare in primis il verbo della proposizione principale, sottolineatelo, e procedete allo stesso modo con gli altri. Ora è il momento di identificare i costrutti presenti all’interno del periodo individuando le congiunzioni. Dal verbo sarà facile arrivare al soggetto.A seguito dell’individuazione del soggetto attraverso il verbo, passate all’individuazione degli altri complementi; per costruire correttamente il periodo numerate tutte le parti e poi traducete.”

Uno dei più grossi problemi nelle traduzionidi greco della seconda prova di maturità, è la diversa quantità di significati per ogni termine. Come capire alla seconda prova del liceo classico quale sia quello giusto? “Solo il contesto, l’insieme degli elementi della frase, può aiutarvi; se, ad esempio, è un verbo a dare senso di incertezza, annotate tre o quattro significati importanti tenendo presente l’idea-base del verbo e passate a vagliare il significato del soggetto.”

“In base a questi due elementi sceglierete il significato più appropriato del verbo. Se, invece, fosse il complemento oggetto ad avere più significati, in base al verbo e al soggetto sceglierete il più plausibile. Ciò vale anche per il soggetto. Nel caso la frase restasse comunque ambigua, non sarebbe proficuo insistere su una proposizione, perdendo troppo tempo:lasciate nella bozza alcuni significati provvisori scritti a matita e passate alle proposizioni successive, queste aiuteranno a dare una smentita o una conferma dell’interpretazione  in base al significato generale della versione.”


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy