• Google+
  • Commenta
23 luglio 2014

Ammissione Medicina 2014-2015: test di ammissione medicina e ricorsi

Per il numero chiuso, i problemi sembrano non finire mai, si accompagnano soluzioni del Miur per ora solo come promessa. Ammissione Medicina e Chirurgia 2014-2015: riammessi tutti i ricorrenti di Bonetti e Delia.

Test di ammissione a medicina e chirurgia 2014: le irregolarità e ricorsi che fanno vacillare il numero chiuso.

Ammissione medicina 2014-2015 più vicina per oltre 2000 studenti.

La ri-ammissione medicina 2014-2015 pare sempre più vicina per i tanti studenti che hanno denunciato irregolarità e vizi del test d’ammissione medicina e chirurgia e delle facoltà a numero chiuso.

Ma quali sono state le irregolarità ai test di medicina 2014-2015? Qual è stata la sentenza del Tar per i tanti che hanno fatto ricorso al test d’ingresso a medicina?

Irregolarità del test di ammissione medicina e chirurgia

Le polemiche che accompagnano il test d’ammissione medicina ci sono sempre state e si sono ripetute ogni anno, ma l’ammissione medicina 2014-2015 è risultata fin da subito problematica in quanto già poche ore dopo il test d’ingresso a numero chiuso a medicina sono state denunciate diverse e presunte irregolarità.

La vicenda che ha suscitato più polemiche è sicuramente quella legata a Bari, dove l’8 aprile 2014, giorno del test d’ammissione medicina 2014-2015, si è verificato un furto e una manomissione su uno dei plichi recanti le buste. Ma cosa è successo a Bari durante il test di ammissione medicina e chirurgia 204/2015? Secondo quanto riportato, alla base delle contestazioni ci sarebbe proprio un plico trafugato che avrebbe compromesso l’esito del test di ammissione medicina e chirurgia 2014-2015. Nell’aula 3 di Economia a Bari si sarebbero verificate delle irregolarità tali da violare la privacy e la segretezza del test.

Altre anomalie al test di medicina si sarebbero verificate a Tor Vergata di Roma: secondo l’Udu (Unione degli Universitari ndr.) lo scorso 8 aprile ci sarebbero state delle irregolarità che avrebbero favorito ad alcuni studenti di Trapani il test di ammissione medicina e chirurgia 2014-2015. Infatti il 45% degli ammessi proviene proprio dalla provincia di Trapani, in particolare su 176 ammessi sono stati ben 79 gli ammessi a medicina che provengono dalla provincia siciliana. Le irregolarità riscontrate dall’Udu risiederebbero nell’ordine di assegnazione del posto e nella distanza minima da rispettare tra un candidato e l’altro. Tali irregolarità avrebbero quindi falsato l’ammissione medicina e chirurgia 2014-2015 e tale tesi è avvalorata anche dal fatto che quasi tutti i 79 studenti erano seduti vicino e avrebbero preso punteggi molto simili al test d’ingresso.

Ricorsi e polemiche al test di ammissione medicina e chirurgia

I ricorsi a medicina sono stati accolti dal Tar del Lazio che ha dato ragione ad oltre 2000 studenti che denunciavano irregolarità e anomalie avvenute in sede di prova. Gli avvocati Michele Bonetti e Snti Delia hanno quindi portato avanti le richieste dei loro assistiti denunciando tali anomalie: “Schede anagrafiche raccolte e conservate separatamente rispetto alla busta del Miur contenente i materiali d’esame; codici alfanumerici (che rendono possibile l’abbinamento al nome, ndr) visibili; un imprecisato numero di plichi di concorso sostituiti dalla Commissione per errori di compilazione da parte dei singoli candidati o per difetti dei plichi stessi”.

Ad ottenere l’ammissione medicina e chirurgia 2014/2015 sono stati ben 2000 studenti, ma i ricorsi al test di medicina non sono stati ancora tutti esaminati e si stima che gli studenti ammessi a medicina tramite ricorso saranno circa 5mila.

Stop numero chiuso, meglio numero libero, test medicina 2015 abolito?

La sentenza del Tar pare gettare le basi per una nuova fase dell’università italiana.

Molti vedono una soluzione nel sistema di selezione “alla francese” che ammette tutti gli studenti al primo anno di studi, per poi bloccarne l’accesso al secondo anno se non sono stati raggiunti determinati requisiti. Ma anche se in teoria questa sembra essere la soluzione migliore per gli studenti, nella pratica ci sono ostacoli legati alla mancata capienza delle strutture universitarie e alla mancanza anche di personale.

Gli atenei quindi potrebbero avere non poche difficoltà nell’ospitare un numero così alto di aspiranti medici, e questo pare essere il limite più grande per attuare un cambiamento decisivo per l’ammissione alla facoltà di medicina e chirurgia.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy