• Google+
  • Commenta
2 luglio 2014

Business Game di Supply Chain: Uniud ai vertici italiani, europei e mondiali

Business Game di Supply Chain


Università degli Studi di Udine – Business Game di Supply Chain: Competizione virtuale dedicata alla gestione di reti di fornitura e distribuzione di beni

Business Game di Supply Chain

Business Game di Supply Chain

Business Game di Supply Chain: team di studenti di ingegneria gestionale ai vertici italiani, europei e mondiali

Nell’ambito della gara “The fresh connection”, la squadra di quattro studenti si è classificata prima in Italia, seconda nel vecchio continente e quinta nel mondo

Uniud al vertice nel Business Game di Supply Chain

Un gruppo di 4 studenti del corso di laurea in Ingegneria gestionale dell’Università di Udine si è classificato primo in Italia, secondo in Europa e quinto a livello mondiale nel business game “The fresh connection”, competizione virtuale internazionale dedicata alla gestione delle reti di fornitura e distribuzione di beni (supply chain).

Gli studenti dell’ateneo udinese – i friulani Stefano D’Agaro di Tolmezzo, Marco Melotto di Codroipo e Margherita Molinaro di Majano e la trevigiana Giulia Da Re di Ormelle – si sono confrontati con i colleghi di oltre 350 tra le più qualificate università e business school di tutto il mondo, di cui una ventina italiane e un centinaio europee. Il team è nato nell’ambito del corso di Gestione dei sistemi logistici tenuto dal professor Pietro Romano, che è stato il supervisore della squadra durante il business game.

Alla competizione Business Game di Supply Chain, articolata in più fasi da gennaio a giugno, hanno partecipato team di quattro persone ciascuno che dovevano simulare la gestione della catena di approvvigionamento di un’azienda virtuale che produceva succhi di frutta. In pratica bisognava decidere, e inserire su un simulatore online, parametri in linea con la strategia e le decisioni prese dal gruppo con l’obiettivo di ottenere il più alto indice di redditività del capitale investito (Roi).

Ogni componente della squadra aveva un proprio ruolo: dagli acquisti (purchasing), con la scelta e la gestione dei fornitori delle materie prime, alla produzione (production), con la gestione dei cicli produttivi dei succhi di frutta; dalla gestione dei magazzini e delle scorte di materie prime e prodotti finiti (supply chain), alla vendite (sales) con la gestione dei clienti e la distribuzione dei prodotti.

I primi classificati in Europa sono stati gli studenti dell’Università delle Scienze applicate di Monaco di Baviera, mentre i vincitori mondiali si avranno durante la finalissima del 17 e 18 ottobre a New Orleans (Stati Uniti). Il business game “The fresh connection” è organizzato dall’American associations of operations management (Apics), la più rappresentativa organizzazione statunitense di professionisti ed esperti di gestione delle reti di fornitura e distribuzione di beni.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy