• Google+
  • Commenta
25 luglio 2014

Dieta Estiva 2014: come dimagrire con la dieta estiva di Cianciullo

Dieta Estiva

Hai appena sostenuto gli ultimi esami universitari e ti senti appesantito e fuori forma? La sessione estiva ti ha messo ko e vorresti riprendere in mano le redini della tua esistenza? Allora non sprecare altro tempo e combatti lo stress con la dieta estiva 2014

Dieta Estiva

Dieta Estiva

“La stagione calda è contrassegnata da maggiori perdite di liquidi. Pertanto dovremmo preferire i cibi più ricchi d’acqua: frutta e verdura. La dieta estiva deve essere equilibrata: quindi carboidrati complessi, grassi prevalentemente di origine vegetale, proteine da carne, pesce, uova, legumi”.

Ecco come dimagrire con la dieta estiva per Marco Cianciullo

Che l’alimentazione corretta sia fondamentale per la salute dell’uomo, è ormai un fatto di dominio pubblico. Per l’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms), infatti, circa 1/3 dei tumori e delle malattie cardiovascolari potrebbero essere irretiti con una sana ed equilibrata alimentazione.

Ma cosa suole indicarsi con il termine alimentazione? Secondo la comunità scientifica internazionale l’alimentazione consiste nell’assunzione da parte di un organismo delle sostanze necessarie per il suo metabolismo e le sue funzioni quotidiane. In sintesi, nel linguaggio scientifico, l’alimentazione simboleggia ciò che mangiamo. Viceversa, il termine nutrizione concerne l’assunzione, tramite alimenti, di fondamentali principi nutritivi, ergo i processi metabolici necessari a garantire il corretto funzionamento dell’organismo. Questi ultimi traggono origine dagli alimenti, i quali, a loro volta, sono forieri di nevralgici principi nutritivi. Le vitamine e i minerali regolano, ad esempio, le reazioni metaboliche. Mentre glucidi, lipidi e proteine (le quali forniscono anche materiale plastico per la riparazione dei tessuti) hanno il pregio di fornire energia.

Il nostro organismo ha bisogno di tutti i nutrienti principali nella giusta quantità e qualità. Diversi studi scientifici dimostrano che l’apporto proteico debba essere garantito non solo dalla quantità, ma anche dalla qualità degli alimenti. Proteine, grassi, glucidi, vitamine, oligoelementi, fibre, e sostanze antiossidanti risultano a dir poco fondamentali per il benessere del nostro organismo. Pertanto, le diete dimagranti “fai da te” potrebbero produrre seri danni, specialmente se fossero caratterizzate dalla carenza dei cibi necessari a sopperire alle condizioni atmosferiche tipiche delle quattro stagioni.

Consigli sulla dieta estiva del nutrizionista Marco Cianciullo

Desiderosi di comprendere nel migliore dei modi l’importanza di una dieta estiva e di un’alimentazione sane ed equilibrate, abbiamo chiesto un parere scientifico al Dott. Marco Cianciullo, specialista in diabetologia e malattie del ricambio e cardiologia.

Dott. Cianciullo quali sono le sostanze e gli alimenti che dovremmo assumere durante il periodo estivo? Ci parli della dieta estiva 2014

“La stagione calda è contrassegnata da maggiori perdite di liquidi. Pertanto dovremmo preferire i cibi più ricchi d’acqua: frutta e verdura. Oltre all’apporto di liquidi, frutta e verdura contengono sali minerali e vitamine, sono facilmente digeribili e non forniscono troppe calorie. Ovviamente però la dieta estiva deve essere equilibrata: quindi carboidrati complessi, grassi prevalentemente di origine vegetale, proteine da carne, pesce, uova, legumi”.

Quanti litri d’acqua dovremmo bere al giorno per la sua dieta estiva 2014?

“L’introito d’acqua varia a seconda dell’impegno fisico, della sudorazione, della temperatura. Si va da un minimo di 1.5-2 litri a un massimo che dipende dall’intensità dell’eventuale attività fisica. Durante un allenamento prolungato è normale una deplezione idrica di 2 o 3 litri, che andranno ovviamente rimpiazzati bevendo acqua o bevande isotoniche (meglio evitare le bibite zuccherate gassate, dissetano molto meno)”.

Potrebbe rendere edotti i nostri giovani lettori in merito ai rischi inerenti alle diete “fai dai te”?

“Nel campo della dietologia ne ho viste di tutti i colori. Persone che hanno eliminato completamente i carboidrati e finiscono in chetoacidosi, persone che mangiano solo frutta, ragazze che per dimagrire rapidamente ingoiano batuffoli di ovatta imbevuti di succo d’arancia… Non mi stancherò mai di ripetere che una dieta dimagrante deve essere equilibrata, contenere le giuste proporzioni di carboidrati, lipidi e proteine, non deve essere eccessivamente ipocalorica, e deve essere monitorata da un medico specialista. L’unica dieta fai da te che ammetto, quando i chili da perdere sono davvero pochi, è: mangiare un po’ meno di tutto”.

Dieta estiva e sport – Secondo Lei, come dovrebbe essere attuato il bilanciamento tra alimentazione e attività fisica durante l’estate?

“Ascoltando il nostro organismo, il nostro senso della fame. D’estate, come durante tutto l’anno, dobbiamo ricordare che se facciamo mezz’ora di corsa avremo bruciato solo 300 kcal, quindi non siamo autorizzati a svuotare il frigorifero. D’estate è più facile tappare il buco della fame con alimenti non troppo calorici, come la frutta di stagione (attenzione però a uva e fichi)”.

Antonio Migliorino


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy