• Google+
  • Commenta
7 luglio 2014

Da Itastra Università di Palermo il miglior relatore del Sisu

Da Itastra a Sisu

Scuola di lingua italiana per stranieri – Viene da Palermo il miglior relatore dell’Università cinese Sisu

Da Itastra a Sisu

Da Itastra a Sisu

Il docente dell’Ateneo palermitano Itastra Matteo Di Gesù ha ricevuto il “certificato di onore”
per la tesi realizzata da una studentessa cinese durante una residenza di studio a Palermo.

Importante riconoscimento alla qualità didattica e scientifica del progetto di collaborazione fra la Sichuan International Studies University-SISU di Chongqing e l’Università di Palermo Itastra.

Matteo Di Gesù da Itastra a Sisu

Matteo Di Gesù, ricercatore di Letteratura italiana del Dipartimento di Scienze Umanistiche di UniPa è stato premiato dalla Università cinese con il “certificato d’onore” quale miglior relatore di tesi di laurea per il 2014, su migliaia di partecipanti.

Di Gesù ha seguito l’attività di ricerca di Liu Chenzujia, studentessa dell’università cinese in residenza di studio a Palermo dove ha elaborato una tesi di laurea dal titolo “Le questioni della lingua italiana da Bembo a Pasolini”.

In una nota, la responsabile dei corsi di italiano dell’Università SISU, Yang Lin, ha voluto esprimere la sua gratitudine a Mari D’Agostino, direttrice della Itastra, e l’apprezzamento per il particolare impegno della Scuola nel programmare e seguire il percorso didattico e formativo degli studenti cinesi in residenza di studio a Palermo.

Infatti, Liu Chenzujia ha potuto lavorare alla sua ricerca a Palermo sotto la guida del prof. Di Gesù grazie all’accordo di mobilità internazionale che la nostra Università ha siglato con la Sichuan International Studies University-SISU di Chongqing. Un accordo di collaborazione, iniziato tre anni fa e appena rinnovato, che permette ogni anno a studenti dell’Università SISU di studiare lingua e cultura italiana presso Itastra. A loro volta, gli studenti UniPa si recano presso la SISU per studiare lingua cinese.
Liu Chenzujia è stata in residenza di studio a Palermo dal 29 giugno 2013 al 3 marzo 2014. Durante gli otto mesi ha seguito corsi e laboratori di specializzazione presso la Scuola, lezioni di letteratura italiana tenuti dal suo relatore e lezioni di sociologia dei processi culturali e comunicativi del prof. Roberto Rovelli.

Grande soddisfazione è stata espressa da Mari D’Agostino, direttrice della Scuola di Lingua italiana per Stranieri e referente UniPa per l’accordo con l’Università SISU: “Si tratta di un importante riconoscimento a Matteo Di Gesù, collega di grande valore scientifico e disponibilità umana. Credo sia un risultato che l’intero Dipartimento di Scienze Umanistiche possa e debba fare suo . Il riconoscimento ci gratifica particolarmente perché Liu Chenzujia è stata studentessa della nostra Scuola fin dal suo arrivo a Palermo. Presso la Scuola che dirigo ha seguito, così come i suoi colleghi della SISU, sette corsi di lingua e cultura italiana: uno di livello B2, tre corsi di livello avanzato, un corso speciale avanzato di preparazione alle lezioni universitarie e alla scrittura della tesi, due laboratori di tecniche teatrali applicate alla lingua italiana e ha poi superato brillantemente l’esame CILS 1. Inoltre, sempre insieme ai suoi compagni dell’ Università SISU in residenza a Palermo, ha seguito sette seminari su letteratura, scrittura, mafia, filosofia, cultura e pratica dei pupi siciliani, tenuti da esperti dei settori”.

Ma il lavoro della Scuola con gli studenti stranieri in residenza non si limita ai corsi e ai seminari. Infatti Liu Chenzujia e gli altri studenti della SISU hanno preso parte ad attività per la conoscenza del territorio e della cultura, tra le quali la visita didattica a Casa memoria Felicia e Peppino Impastato di Cinisi e la partecipazione alla Festa interculturale di chiusura della manifestazione “Le vie dei tesori” al centro Santa Chiara dove, di fronte a centinaia di partecipanti di ogni parte del mondo, hanno illustrato il significato del loro percorso di crescita a Palermo.

Oltre a Liu Chenzujia, altre quattro studentesse della SISU hanno scritto le tesi di laurea durante la loro residenza a Palermo. In accordo con la loro Università hanno scelto i relatori, con i quali hanno svolto un percorso mirato di formazione alla materia. Tutte si sono laureate ottenendo votazioni molto alte, con i relatori da Palermo chiamati dalla commissione cinese della SISU ad illustrare il loro lavoro in videoconferenza.

La collaborazione sull’asse Unipa/SISU intanto continua. I sette studenti della nostra università partiti a febbraio per Chongqing per studiare lingua cinese stanno per ultimare il semestre e tredici studenti della SISU arriveranno a Palermo tra luglio e settembre per iniziare la loro residenza di studio. Lo stesso accordo permette anche lo scambio di docenti. A settembre Giuseppe Paternostro, ricercatore di Linguistica italiana insegnerà per quattro mesi come visiting professor presso la SISU e dopo di lui, con lo stesso ruolo, sarà impegnato per il secondo semestre Vincenzo Pinello, assegnista di Linguistica italiana. Nel primo semestre del prossimo anno accademico, la docente dell’Università SISU Chen Ying terrà invece dei corsi di cinese presso il CLA, Centro Linguistico di Ateneo di UniPa. Alla fine dello scorso anno Yang Lin, docente responsabile dei corsi di italiano SISU è stata visiting professor presso UniPa.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy