• Google+
  • Commenta
5 luglio 2014

Medici del futuro: corso di formazione a Bicocca per medici

Università degli Studi di Milano -Bicocca – All’Università Milano-Bicocca corso di formazioni per i medici del futuro

GUNA tra i sostenitori dell’edizione 2014/2015 del Master in “Sistemi Sanitari, Medicine Tradizionali e Non Convenzionali”

L’Università Bicocca di Milano si fa portavoce del paradigma secondo il quale i medici del futuro sono coloro che sapranno integrare al meglio gli interventi farmacologici tradizionali, le medicine complementari di origine biologica e gli interventi non farmacologici per agire armonicamente sull’individuo tenendo conto dell’intera rete informativa che regola il buon funzionamento del corpo umano e dell’inscindibilità tra mente umana e organismo biologico.

Master per i medici del futuro a Bicocca

Per questo motivo Bicocca promuove e sostiene anche nell’edizione 2014/2015 il Master per i medici del futuro, master di I livello in “Sistemi Sanitari, Medicine Tradizionali e Non Convenzionali” attivato dal Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale in collaborazione con la Facoltà di Medicina e in partnership con GUNA, azienda leader in Italia nel settore delle medicine naturali e di origine biologica.

Il Master per i medici del futuro – che ha aperto in questi giorni le iscrizioni al nuovo anno – è un progetto dell’Osservatorio e Metodi per la Salute (OsMeSa), diretto dalla Prof. Mara Tognetti Bordogna del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, e dell’Associazione per la Medicina Centrata sulla Persona Onlus, coordinata dal Prof. Paolo Roberti di Sarsina.

L’attività formativa è strutturata in modo multidisciplinare e alterna lezioni teoriche a esercitazioni pratiche e di laboratorio; il Master per i medici inoltre prevede un’attività di stage per un periodo di 400 ore: durante lo stage i partecipanti possono sviluppare i propri project work, grazie alla presenza di un tutor sia aziendale sia universitario.

Il Master per i medici del futuro offre così ai partecipanti strumenti di conoscenza teorici e operativi utili alla formazione di figure professionali in grado di integrare gli aspetti gestionali ed economici con quelli clinico e assistenziali delle diverse Medicine, fornisce strumenti di analisi quantitativa e qualitativa legati ai temi della salute, finalizzati alla progettazione e alla valutazione dei sistemi per la salute, a livello regionale, nazionale e internazionale, nonché allo studio delle disuguaglianze di salute, e conferisce competenze volte ad affrontare il tema della salute, della medicina centrata sulla persona, delle Medicine Tradizionali e Non Convenzionali e dei sistemi di salute su base antropologica.

Accrescere professionalità e competenze per migliorare la gestione delle aziende sanitarie, delle aziende ospedaliere, degli istituti di cura e dei centri di benessere, in linea con la nuova domanda di cura, è l’obiettivo di questo corso universitario”, dichiara Mara Tognetti Bordogna, Direttore del Master. “Infatti si mira a fornire strumenti per lo sviluppo di competenze di tipo managerialenei ruoli chiave della pianificazione, programmazione, controllo valutazione e ricerca, all’interno della complessa gestione dei servizi sanitari di cura e di ricerca”.

La figura del Manager dei “Sistemi Sanitari, delle Medicine Tradizionali e Non Convenzionali” con competenze interdisciplinari è finalizzata infatti all’inserimento lavorativo in posizione di vertice nell’organizzazione e nella gestione delle diverse tipologie di strutture che si occupano di salute, benessere e ricerca sui sistemi sanitari e sulle Medicine Tradizionali e Non Convenzionali, nonché le Università.

“Siamo lieti di sostenere anche quest’anno un’iniziativa di alto profilo culturale – ha dichiarato Alessandro Pizzoccaro, Presidente del CdA di GUNA S.p.a., azienda leader in Italia nella produzione di farmaci di origine biologico-naturale – perché crediamo nell’integrazione tra le diverse pratiche mediche. Il Master è una straordinaria opportunità formativa per creare una nuova figura di terapeuta con un approccio diverso al paziente, caratterizzato da una maggiore integrazione tra corpo, mente e spirito, alla luce anche della significativa crescita del numero di italiani che ricorre quotidianamente all’utilizzo delle medicine non convenzionali/complementari”.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy